mag
21

Andiamo a far crollare il governo?

 

E’ facile, suvvia. Vi spiego io come si fa.

  1. Si forma un gruppo ben nutrito di persone (ragazzi, ragazze, donne, uomini, anziani e bambini) di almeno 100.000 unità.
  2. Si parte da un luogo prefissato (es. una piazza di Roma) e si comincia a marciare verso il centro della città.
  3. Si irrompe nel parlamento, nel senato e nei vari uffici pubblici.
  4. Si colmano i suddetti edifici fino a quando ogni singolo ministro/deputato/funzionario si dimette. Berlusconi in primis.
  5. Lo Stato si piega al volere del suo stesso popolo, come vuole la natura democratica dello stesso.
  6. Si forma una nuova costituzione ed ogni membro del nuovo stato è deciso sul momento.

Ovviamente:

  • Silvio Berlusconi non potrà fare nulla, siamo troppi.
  • Napolitano non potrà fare nulla, siamo troppi.
  • La polizia non potrà fare nulla, siamo troppi.
  • L’esercito non potrà fare nulla, siamo troppi.
  • La mafia non potrà fare nulla, siamo troppi.

Qualora questa idea dovesse attuarsi, io mi chiamo fuori. Magari parteciperò a questi eventi in prima persona ma non sono da considerarne il promotore/capo/guida/et-similia. Mi è venuta questa cosa così su due piedi e non mi assumo alcuna responsabilità. Fate vobis.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mag
13

Internet andrebbe regolamentato?

 

Ci risiamo con la stessa storia. (Vi ricordate la Graziottin contro i blog a “Porta a Porta”?)

Questa volta si tratta di un’altra signora che – credendosi blogger a tutti gli effetti – dice che internet andrebbe regolamentato per una miglior tutela dei minori. L’articolo “Internet e i minori” fa lunghi giri di parole per sostenere un unico fatto: internet andrebbe censurato. Non regolamentato, proprio censurato!

Basti vedere gli altri articoli del suo blog per farsi un idea di una persona troppo di parte. Magari, anzi ne sono convinto, la Gabriella Carlucci (lo leggo in chiaro dalla sua biografia) è uno dei soliti burattini sotto le mani di Berlusconi, persona a cui internet sta molto scomodo perchè troppo libera e piena di informazioni nocive ai suoi modi poco leciti di fare.

Analizzando l’articolo per intero vi posso dire i vari “perchè le sue accuse sono infondate” e “perchè le sue soluzioni non risolveranno il problema“:

[...]

Notizie, solo le ultime, che la dicono lunga sulla necessità di dare nuove regole alla rete. Occorre togliere l’anonimato on line e far sì che internet sia paragonato alla carta stampata (sulla quale non è possibile porre annunci per adescare minori o pubblicare foto di violenza a bambini).

Questa mi sa tanto di stronzata esoterica. La rete non ha bisogno di regole, c’è chi e chi visita le varie pagine web, e costoro sono sempre armati rispettivamente di buona o cattiva intenzione che sia. Se qualcuno fa qualcosa di male su internet è giusto che sia perseguito. Ma non sparate panzane dicendo che internet andrebbe regolamentato (=censurato).

Paragonando internet ad una macchina, possiamo dire che può essere uno strumento utile, ma può essere anche altamente dannoso. Con una macchina tu puoi andare a lavoro, andare a trovare i tuoi genitori, andare a prendere tuo figlio a scuola, andare a fare delle vacanze.
Ma con la stessa macchina puoi uccidere un sacco di persone, basta premere l’acceleratore prima di inoltrarti in una folla, ed ecco che al telegiornale viene fuori la strage.

Per quanto riguarda le macchine, loro hanno già un regolamento e i loro rispettivi limiti. Guarda caso c’è anche l’immatricolazione delle auto, che assegna ad ogni veicolo un numero di targa, permettendone l’identificazione dell’individuo nel caso in cui esso combina qualche reato. Ma regolamentare il codice stradale è servito? Sono sparite le morti? Gli idioti al volante non ci sono più? Eh non mi pare affatto. Fatevi un giro nel mio paesello, cinque minuti, e poi mi saprete dire.

Come tu puoi ben togliere illegalmente una targa da un veicolo per andare a 220 sulle strade, su internet puoi ancora più facilmente togliere la tua identità alle tue azioni. E non ve lo dice uno che un giorno ha preso ad usare internet perchè è l’ultima moda del momento. Lo dice uno che su internet ci vive da parecchio, e tra l’altro sa come funzionano le cose dall’altro lato della medaglia.

Non è più possibile invocare la libertà di espressione quando questa permette, ed è sotto gli occhi di tutti, il compimento di simili reati. Dietro a ogni video c’è un fatto. E’ ipocrita dire che le leggi ci sono e basta farle rispettare.

Mi dispiace ma lo ripeto e volentieri: “Le leggi ci sono e basta farle rispettare“. Chiamatemi pure ipocrita. Un dato individuo ha l’anonimato su internet e fa quello che vuole, essendo anonimo. Questa persona è libera e DEVE essere libera di essere se stessa in internet. Ma anche su questo “mondo parallelo” valgono le leggi come quella contro la pedofilia. In caso di denuncia di un reato la polizia normalmente chiede prima la rimozione dei contenuti illegali sul servizio web che ne dispone (oppure la chiusura del sito stesso), poi chiede tutti i dati che possono raccogliere sull’individuo (indirizzi IP, email, ecc.) ed inizia la pratica per rintracciare la persona. Non esiste il crimine perfetto su internet. Si possono adescare i criminali in svariati modi, come il social engineering (evidentemente cose troppo avanzate per voi, ma che in realtà sono semplicissime), che porterebbe all’arresto dei soggetti.

Capite? E’ così semplice anche così, non serve affatto regolamentare internet. Semmai siete voi che non avete le competenze giuste per contrastare i reati telematici.

I documenti che pubblichiamo dimostrano che sulla rete i pericoli per i nostri figli sono reali e spaventosi. E’ per questi motivi che una regolamentazione di Internet si rende necessaria ed urgente.

Se un genitore manda un figlio su internet dovrebbe sapere che quest’ultimo deve essere un minimo cosciente di quello che va incontro. Non è compito di internet educare i VOSTRI figli sulla pedofilia e sui rischi che si incorrono in rete. Siete VOI che dovete insegnargli cosa e come fare, chi evitare e perchè evitare. Magari apponendo efficaci filtri per minori sulla navigazione (e ce ne sono una quantità immensa, basta cercarli).

Ergo, siete VOI i responsabili dei vostri figli, non internet, ovvero uno strumento infinitamente utile e potente ma per lo stesso motivo anche dannoso, se utilizzato per loschi motivi.

Basta parlar male di internet, sono stufo. In televisione viene continuamente trattato come un’ossessione, una malattia pandemica da debellare. Vi state mettendo contro la popolazione inutilmente. Fornitemi altre accuse e ve le smonto subito, senza il minimo tentennamento.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

nov
08

Blogger Pizza Dinner

 

Già il nome vi farà drizzare gli occhi su questo articolo, immagino anche il perchè. :)

Iniziamo dal principio. Da questa estate, più precisamente poco prima che io e il “dottor Blaster” ci
incontrassimo in vacanza nella calda Puglia, io e il solito gruppetto linux-blogger1, avevamo in mente di organizzare una prima mega-pizzata di gruppo tra i vari blogger della nostra generazione, nella capitale del mondo, ovvero la classica Roma.

La pizzeria dove celebrare questo insolito evento non è stata ancora definita, ma penso che le varie pizzerie locali farebbero a gara per averci come ospiti, data la prospettiva di un concreto guadagno da parte loro, indi non sarà un problema. :D

La data scelta per lo sbarco della ciurma a Roma è attualmente ancora variabile, dobbiamo ancora venire incontro alle esigenze e impegni degli invitati e scegliere la data più conveniente per tutti. Azzarderei dire, però, che forse avverrà in una sera nel periodo tra Natale e Capodanno. Un periodo, secondo me, perfetto.

Ovviamente tra gli invitati non si faranno alcun tipo di distinzioni, come di sesso (benvenute le gentili donzelle, quindi), credo religioso (linux o windows, ecc.), provenienza (da sopra o sotto il Po) e altro. Sono accettati anche i non-blogger, i semplici commentatori, i lurker e gli eventuali accompagnatori di tutti i presenti. :)

A tempo debito avevamo anche aperto un blog che utilizziamo tutt’ora per raccogliere tutte le adesioni, per comunicare a tutti gli iscritti gli sviluppi di questo progetto, per contenere i vostri commenti e le vostre opinioni al riguardo, ecc…

Siete interessati? Bene, per prima cosa iscrivetevi. Una volta iscritti non diventa automaticamente obbligatorio venire a Roma. La vostra iscrizione andrà a finire qua. Le iscrizioni servono per avere un idea del possibile numero degli invitati, questo basta a dirvi che se dovete iscrivervi fatelo convinti che vorrete venirci, anche se non sapete se siete liberi quel giorno. :)

Appena avremo raggiunto un numero considerevole di iscritti stabiliremo una data, come vi ho già detto, in base ai vari impegni dei presenti. Il tutto sempre aggiornandovi di volta in volta tramite quel blog, per permettervi di avere un idea sempre più chiara delle cose come stanno.

Last, but not least, cercheremo noi una pizzeria adatta all’occasione, e verrete informati sull’indirizzo, sul come raggiungere il posto e sciocchezze del genere. :)

E ricordatevi che un evento come questo, tra i blogger di oggi, è un occasione più unica che rara, sarebbe anche la prima volta, per cui mi sembra una bella cosa vederci finalmente tutti insieme, numerosi, in una calda pizzeria a discutere del più e del meno. Pensateci bene. ;)

Ultima cosa: se volete darci una mano, spargete la voce, magari parlatene nel vostro blog. Il passaparola è la nostra arma migliore. ;)

1 Tra cui sono presenti l’immancabile LuNa e molti, molti altri.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
24

Internet Mobile, qualche dritta?

 

Dato che dovrò trasferirmi a L’Aquila per l’università, ho pensato di cercare qualche offerta per avere internet mobile sul mio pc portatile, che porterò con me ovunque.

Ho notato da un po’ di tempo che questo settore è ancora agli albori del suo sviluppo e che naturalmente le varie offerte dei gestori sono in concorrenza passiva e nella stragrande maggioranza disoneste nei prezzi, sui portali dei vari gestori c’è davvero da perdersi.

Siccome adesso sono completamente nuovo in questo campo vorrei chiedere a voi lettori che sicuramente saprete più di me, se mi potete dare qualche dritta e/o consigliarmi una buona offerta di internet mobile, con un buon rapporto qualità/prezzo, con una tariffa “flat” senza limitazioni di tempo o di dati scaricabili, magari facendo affidamento alle vostre esperienze.

Vi ringrazio in anticipo, confidando in utili risposte a questo articolo. ;)

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
19

Vergogna italiana

 

Questa volta tengo a freno la mia lingua (in questo caso, le mie dita). Non voglio rischiare solo per aver parlato troppo sul mio blog.

E infatti non discuterò molto. Mi limiterò a citare qualcosina, cercando di fare un riassuntino di quanto successo nelle nostre frontiere.

Facendo l’esempio del caso recente della censura di ThePirateBay, cito e vi invito a leggere questo recente articolo (tengo presente che non è nulla di mio):

Fascist state censors Pirate Bay

We’re quite used to fascist countries not allowing freedom of speech. A lot of smaller nations that have dictators decide to block our site since we can help spread information that could be harmful to the dictators.

This time it’s Italy. They suffer from a really bad background as one of the IFPIs was formed in Italy during the fascist years and now they have a fascist leader in the country, Silvio Berlusconi. Berlusconi is also the most powerful person in Italian media owning a lot of companies that compete with The Pirate Bay and he would like to stay that way – so one of his lackeys, Giancarlo Mancusi, ordered a shutdown of our domain name and IP in Italy to make it hard to not support Berlusconis empire.

We have had fights previously in Italy, recently with our successful art installation where we had to storm Fortezza in order to get our art done. And as usual, we won. We will also win this time.

We have already changed IP for the website – that makes it work for half the ISPs again. And we want you all to inform your italian friends to switch their DNS to OpenDNS so they can bypass their ISPs filters. This will also let them bypass the other filters installed by the Italian government, as a bonus. And for the meanwhile – http://labaia.org works (La Baia means The Bay in Italian).

And please, everybody should also contact their ISP and tell them that this is not OK and that the ISPs should appeal. We don’t want a censored internet! And the war starts here

Non scrivo una traduzione del testo pungente per evitare noie legali, visto che quello che andrei a scrivere traducendo sarebbe roba scritta da me. Se volete tradurre da voi per capirci qualcosa cliccate qui e usate lo strumento messo a disposizione. In questo caso mi sembra ovvio che non rischiate niente.

Passiamo al dunque. C’è qualcuno che stravolge troppe cose. Vedasi il precedente caso delle intercettazioni, la recente diatriba Mediaset-YouTube e la recente censura di ThePirateBay dopo la chiusura di Colombo-BT.

A questo punto mi sembra alquanto lampante. La faccenda sta diventando più pressante e in Italia qualcuno vuole mettere in ginocchio la nostra unica fonte di libertà di parola. Questo per far sì che il pubblico italiano venga indirizzato sulle ultime fonti di informazione presenti, prime tra tutte la televisione e i giornali, monopolizzati da gruppi di persone non messe a caso. E’ ovvio che l’informazione in questo caso diventa mirata e programmata per uno o più scopi precisi.

E così succederà che il popolo italiano andrà nella fossa con l’illusione di un Italia sempre migliore.

E così è già successo.

Invito chiunque, per il bene collettivo, di rileggersi la storia nazionale. La nostra storia. Specialmente dai principi della seconda guerra mondiale in poi, facendo attenzione al periodo della dittatura di Mussolini e sul come si è fatto una maschera bella e falsa verso il popolo italiano, nascondendo la sua ascesa al potere che è servita per i suoi scopi dittatoriali.

Stiamo vivendo le fasi preliminari di una seconda grande dittatura italiana. Siamo ancora in tempo, ma presto potrebbe essere troppo tardi.

Informatevi, prima di scendere nella fossa. E quando sarà il momento non facciamoci cogliere impreparati.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
10

La giustizia italiana contro il P2P, è guerra?

 

Dopo la chiusura di Colombo-BT ordinata dalla finanza italiana, anche ThePirateBay viene bloccato dalla stragrande maggioranza dei provider italiani. Ancora non si hanno notizie ufficiali, ma le circostanze implicite fanno pensare, giustamente, ad una censura italiana.

Ovvio, chi se ne intende di queste cose sa che basta cambiare DNS.

Prossimamente sarà istituito un firewall italiano che farà grande competizione con quello cinese.

Nessuno se ne accorge ancora, o vedo accorgersi, ma siamo verso la fine della costruzione di questa nuova dittatura in Italia. Il bello è che il digital divide aiuta parecchio la formazione di questo nuovo regime, e il 90% della popolazione italiana continua a rimanere ignorante e ignara di quello a cui va incontro.

Non punto il dito contro qualcuno perchè mi sembra alquanto ovvio lasciare questo soggetto sottinteso.

E mediaset che con discutibili ragionamenti fa causa a YouTube e chiede 500 mila dollari di risarcimento. Poi la finanza fa chiudere Colombo-BT che del suo non faceva assolutamente NULLA di illegale. Indi cerca di censurare ThePirateBay?

È troppo tardi, anche solo per accorgersene. La dittatura è vicina e io già avevo immaginato una cosa del genere. E continuo ad immaginarmi come sarà il futuro prossimo.

Quanto al blog, stavo pensando già da un po di tempo di trasferirlo verso server non italiani, per evitare qualsiasi tipo di problema.

E quanto a me stesso, ripeto ancora una volta che appena troverò l’occasione evaderò da questa prigione quale è lo sporco stivale.

A meno che un asteroide qualsiasi, in una data messa a caso faccia prima a risolvere tutti i nostri problemi.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
05

Ritrasferito su piplos.org

 

È stata come una questione di principio. Alla fine andava fatto, ad ogni costo. E subito.

Ho ri-trasferito il blog il “piplos.netsons.org” nell’originario “piplos.org“, spero solo che il mio hosting (PianetaHosting) sia all’altezza, visto che finora ne ho avuti abbastanza di down vari e malfunzionamenti del sito. Direi di aver scaricato in pochissimo tempo la sfiga di almeno 20 anni. Spero che sia davvero così. :P

Che dire… alla faccia della svogliatezza. Non mi ferma niente e nessuno. :)

Meglio, domani vado al mare tutto il giorno, almeno avrò la… uhm… “coscienza” pulita. Dicasi tutto il relax che non mi sono concesso oggi. :P

P.s.: Per i feed RSS non dovete cambiare assolutamente nulla. Feedburner mi ha dato una grossa stretta di mano in questo caso. WordPress invece mi ha dato la sua per i redirect in “wild-card” (cioè ogni singola pagina rediretta alla sua rispettiva nuova pagina). Dovrebbe essere tutto a posto così. ;)

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
04

Svogliatezza

 

Sono completamente distrutto. Tra una giornata di mare e l’altra, scottature fastidiose e caldo torrido, gli ultimi periodi di clamorosi down di Netsons, sono distrutto. Mi manca la voglia e la morale di continuare.

Non mi va di continuare a perdere tempo qui davanti a un monitor a cercare una soluzione a tutto, semplicemente mi va di uscire fuori e starmene dove è più fresco.

E così lascio in sospeso le mie idee, i miei progetti, il prossimo ri-trasferimento del blog sul dominio “classico”, gli infiniti problemi che ne derivano da quest’ultimo…

Non ne ho voglia. Sarà per un periodo più tranquillo.

Forse non risponderò ai commenti, non leggerò gli ultimi feeds, o forse lo farò. Chi lo sa. Consideratemi in vacanza.

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
04

21 dicembre 2012, la fine del mondo?

 

Penso che abbiate già sentito parlare di questa storia che si va a raccontare per tutto il web. Dico già da ora che pubblico questo post di riflessione NON perchè sono terrorizzato e/o voglio mettervi in guardia (se non altro, una cosa del genere creerebbe panico generale e la società diventerebbe pazza), ma solamente perchè sono affascinato da questo genere di cose, più che altro non per il catastrofismo, ma per il cambiamento delle leggi fisiche e del comportamento della natura, la quale è una cosa veramente perfetta e straordinaria.

Vi consiglio, anzi, vi obbligo a prendere con le pinze tutto quello che si dice e che vi dico io. Perchè, fino a prova contraria, nessuno può leggere o ha letto il futuro.

Quello che si racconta è una cosa molto confusa, infatti si legge che nel 21-12-’12 intorno alle 11:11 GMT queste saranno le cose che succederanno:

  1. Un asteroide di dimensioni eccezionali colpirà la Terra, con conseguenze devastanti. Vedasi questo video.
  2. La Terra completerà il moto doppio-conico dell’asse terrestre (la famosa precessione degli equinozi, in relazione ai moti millenari terrestri) della durata di circa 26.000 anni.
  3. I poli magnetici si invertiranno, le conseguenze di questo evento, saranno ovviamente disastrose.
  4. La rotazione terrestre si fermerà per 72 ore (i famosi 3 giorni di buio citati nella bibbia?) e riprenderà il suo moto nel verso opposto. Conseguenze inimmaginabili anche qui.
  5. Il sole avrà il suo picco di macchie solari.
  6. Si avrà un cambiamento dimensionale, nel quale il tempo sembrerà che scorra più in fretta (24 ore sembreranno solo 16, da quanto ho letto) e saremo tutti telepatici, chiaroveggenti e potremo leggere nel pensiero chiunque.
  7. Il nostro pianeta colliderà con un altro sconosciuto (Nibiru), appartenente ad un altro sistema simile a quello solare, con presenze di vita aliene. Non a caso si sono intensificati gli avvistamenti e le intercettazioni aliene.
  8. Ritornerà il continente Atlantide.
  9. Ritornerà il Messia a salvarci (finalmente una risposta a quello che penso?).
  10. Eccetera eccetera…

E non è tutto. Infatti questa data è stata prevista persino 5.000 anni fa, dall’antico, tecnologico e straordinario popolo dei Maya, profetizzando la fine di un ciclo e l’inizio di un altro, con un cambiamento stravolgente, come per l’era dei dinosauri.

Mistero? Cazzata? Come può essere, tutto questo nel 21 dicembre 2012? Nessuno sa se questi singoli eventi accadranno veramente, è questione di crederci o no.

Dato che ci siamo, dato che non fa male, posso avanzare una mia ipotesi:

Si sta avvicinando il pianeta Nibiru, quando l’asteroide viene disturbato e intercettato dalla gravità di Nibiru, per cui devia e si dirige verso di esso, per un inevitabile impatto. Per questo motivo, la popolazione aliena cerca di mettersi in contatto con noi per cercare di salvarsi.

Succede che i poli magnetici terrestri si invertono e la rotazione si ferma e gira in senso opposto, questo fa sì che l’asteroide e il pianeta Nibiru vengono respinti per magnetismo, in seguito i due collidono e danno una grande esplosione ed espulsione di piccole e grandi meteore, che vengono attratti dai pianeti e dal sole.

Queste particelle vanno a cadere in maggior parte sul Sole, raffreddandone la superficie e moderandone le radiazioni. Ponendo fine al fenomeno Global Warming.

Sulla Terra ritorna Gesù Cristo, che per dimostrare che Dio esiste, fa sparire tutti gli stupidi del mondo, che sono l’85% della popolazione mondiale, moltiplica pani e pesci e dà da mangiare anche ai paesi sottosviluppati.

Dopo di Cristo approdano gli alieni sopravvissuti, che vengono in pace e cercano una collaborazione tra umani e alieni, dato che il loro punto di forza è la tecnologia ma in quanto a medicina sono all’età della pietra.

Sul continente Atlantide, appena arrivato, si costruirà un enorme centro di ricerca a cui vi parteciperanno umani ed alieni.

Anche in questo caso il 2012 è l’inizio di una nuova era.

Potrebbe anche essere, no? In fondo la scienza è ipotesi, e in questo caso nessuna è migliore dell’altra.

Fatto sta che per essere una stronzata, se ne parla troppo.

Prendete tutto CON LE PINZE e non imprecate contro il sottoscritto per le stupidaggini raccontate, grazie.

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
04

E in futuro cosa ci sarà?

 

In passato il sogno di ogni informatico era avere un interfaccia grafica.

Avuta questa, si desiderava riprodurre delle immagini multimediali sullo schermo.

Dopo di questo grande traguardo si voleva tanto avere una periferica di puntamento.

Poi si desiderava un portatile che pesa “solo” 5 chilogrammi.

Indi, il desiderio era un innovare l’interfaccia con una grafica vetrosa e con effetti di trasparenza.

Poscia, si voleva un cellulare che scattava le fotografie in VGA.

Dopo di che avere un palmare touchscreen con il navigatore satellitare era un lusso di pochi.

Ora stiamo vivendo l’avvento dei tanto disprezzati cellulari multitouch con l’accelerometro, che poteva farti bloggare e farti stare connesso con il mondo 24 ore su 24 comodamente dal letto.

E in futuro cosa ci sarà?

Chissà, forse ologrammi materiali, mondi virtualmente reali, paradisi cybernetici, tempo rallentato da dispositivi illusori per permettervi di dormire 8 ore in soli 2 minuti, automobili che volano e che vanno sott’acqua, pillole liofilizzate che corrispondono a pasti completi.

Forse. E forse molto altro ancora.

Ma una cosa è certa. Rideremo per quando da ragazzini eravamo tutti degli odiosi e imbecilli fanboy di un preistorico e superato Linux o Macintosh. E piangeremo per quando invece di inveire contro la sponda opposta non abbiamo contribuito personalmente a fare un mondo migliore.

Sono ancora in tempo per cambiare. E prenderò la strada giusta.

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
04

Vacanze da blogger…

 

Visto che il mio amico Bl@ster è venuto in vacanza qui in Puglia, più o meno nella mia zona, ho ritenuto doveroso andargli a fare una visita. E così ho fatto.


Da sinistra, nella foto: Kobrabyte e la sua pubblicità occulta, Piplos in versione fighetto in vacanza, e il mitico Bl@ster.

Sono due anni che ci conosciamo tramite internet ma solo oggi l’ho incontrato finalmente di persona.

E non solo, ho conosciuto anche la sua famiglia, un ottima e onesta famiglia, con cui ho avuto molto piacere a passare la mattinata… a Mattinata! :P

Popularity: 2% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
18

Firefox: record e un easter-egg !

 

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
08

Linux Tag {2/4}

 

We woke up at 7am (!!!) and we left Hotel at 8am; the night and breakfast help us to recover energy.
I had to stay in booth from 9 to 11 and from 15 to 17, so, In the other moments, I visited other stands: I played (again) with FlightGears and, a bit, with Freets on Fire and TeeWars (amazing game!!).

In the OpenSolaris stand I spoke with a MySQL guy about past rumours and the possibility to have closed source part inside MySQL; as far as I remember he said: “Is impossible to say. I can’t say yes, but… of course, I can’t say also no”.
We spoke about the OpenSolaris community: management, development model and other stuff. I think is quite similar to Fedora community (but, of course, fedora community is better ;-) ).

During this day me and other guys enjoyed to see problems about biometrics controllers; ?Marco Ziesing tried to set up finger recognition but it didn’t work only for him! (LOL).

Software require to pass your finger on the sensor for three times, to allow it to memorize information: for me and other guys after third time, the cursor return and all goes ok, but for him, after third time, the program crashed….and he won also a set of kernel ops.

These are two OLPC in the Fedora booth, it’s a nice computer:

In the evening we went to a social event, organized by Linux Tag; all ambassador who paid EMEA fee receive a bathrobe as a gift. All EMEA member at Linux tag decided to dress their bathrobe to go to social event: simply wonderful.

Social event was located in a strange but nice place, maybe an old farm: unlimited drinks and meals, music, people etc..

and…shadowman appeared  :)

The place was divided into two main parts: inside the building there was a big table full of food, and a place to sing and dance, unfortunately the temperature was warm, so some people went in the outside part. The outside part was a small garden with some tables and a place where people grill meal for us.

Nice day and evening ;-)

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
08

Linux Tag {3/4}

 

FUDCon, FUDCon, FUDCon…yep, Fedora Users and Developers Conference ;-) For us was the most important day within Linux Tag.

Max Spevak opened the FUDCon with a short introduction, after Tribalth North spoke about Fedora Electronic Lab project which aim to packages and provide some electronic application into fedora distribution. This project is interesting especially for schools and universities.

After him, the speech about FreeIPA was unfortunately suspended, so, to cover the hole in the FUDCon program Yakoov Nemroy did a short talk about Smolt.

You can read to the background of this phtos…what Smolt is ;-)


Smolt is a software which permit to users to send to central server configuration details about your computer, this software allow to understand and simplify information about linux compatiliblity.

Max Spevak spoke about fedora community and some interesting point of view about this project.
This is the best photo i never take in Linux Tag, is focused, impressive and expressive :)

Afternoon started at 15:00 with Paul Frields about “Fedora state of union”, continued with Francesco Crippa speech about Func, cobbler and puppet as huge network management solutions and ended with Jeroen van Meeuwen with a talk about revisor, a fedora tool used to make spins and custom fedora distributions.

In the evening we went to an Argentinian restaurant near hotel; we had three new people with us: Dag Wieers and Tim Verhoeven from CentOS, Lennart Poettering and another guy (my memory is a “groviera”, I don’t remember his name) from RH.

After dinner, we went to drink and had a lot of fun.

Paul tried Berlininen Waiss in both available colors: red and green (the red is the empty glass ;-) ).

Paul Frields

Me with Dag and Tim

and in the end of the night we make somestrange pictures :)

I don’t know what we are doing :P

Popularity: 4% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
08

Linux Tag {4/4}

 

My last day, my plane hour was scheduled to 12:15am, I leave the fedora ambassadors group around 8:00am and I take two hours to have a short trip in the city.

I went with underground to Postdamme Platz, then I went by walking in the city towards Alexander Platz.

I saw the Brandenburg door, the parliament and some other nice and famous buildings.

When I reached Alexander platx, I caught train to go to airport :)

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top