gen
24

Megaupload? No, Anonyupload!

 

Fantastico!
Domani apre Anonyupload, 100% Free, niente pubblicità e totalmente anonimo!

 
Il progetto è nato dopo l annuncio della chiusura di Anonimus, un gruppo attivo di utenti ha deciso di crearsi il proprio sito di condivisione. Una vera benedizione :D !

LINK a Anonyupload

link in QR code:

Popularity: unranked [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
12

Grazie WineHQ…

 

Per aver spu*****to le mie credenziali…

Popularity: unranked [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
01

BayFiles: niente file pirata!

 

Bayfiles è il  nuovo servizio creato dai fondatori di ThePirateBay (noto motore torrent — censurato in italia –).
E strutturato come molti altri servizi simili di WebSharing come Megaupload e Rapidshare.
Comprese le regole contro la pirateria, che se violate potranno portare alla cancellazione dell account e dei file condivisi.
Per gli utenti free le limitazioni sono abbastanza evidenti come la grandezza massima dei file che và da 250 a 500Mb.
I conti premium costano: 5$ per un mese, 25$ per 6 mesi e 45$ per 12mesi.
L unica cosa che mi è sembrata utile è la non indicizzazione dei file (privacy aumentata), e quindi nessun modo di ricercare i file caricati dagli utenti, che sarànno gli unici ad avere l url per ricevere la risorsa.

Che dire… immaginavo una cosa più pirate style… ;-) ma staremo a vedere…

Popularity: unranked [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
19

fatevi localizzare grazie a facebook!

 

I'm here!

Siete in vacanza? Volete farlo sapere a tutti ladri compresi? oppure siete dalla vostra amante e non resistete al desiderio di diffondere la notizia?
Da oggi in poi ci pensa “Facebook Luoghi“!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mar
29

Aggira la censura e raggiungi ThePirateBay!

 

In molti mi avete chiesto che fine ha fatto il mitico ThePirateBay, non è chiuso come molti credono, è semplicemente stato censurato (in italia) via dns e forse anche via ip, potete raggiungerlo con un dns diverso dal provider oppure tramite un proxy anonimo come Anonymouse proteggendo simultaneamente anche la nostra privacy (ThePirateBay lo raggiungete con questo link qui). Oppure anche grazie al famoso circuito TOR.
Stessa procedura potete usarla per raggiungere tutti gli altri siti censurati dallo stato italiano.
Happy browsing!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
05

Come proteggere la propria privacy su Facebook

 

Da pochi giorni, se vi siete collegati a Facebook, avrete visto che il noto social network vi avvisa che dovreste visionare le impostazioni riguardo la privacy del vostro account.

E’  stato stimato che solo 10-15% degli utenti ha preso sul serio quell’avviso, la maggior parte ha ignorato il messaggio, lasciando il proprio account facebook pubblico perfino a google, che, non ha mancato ad indicizzare le pagine degli utenti. Sono varie le segnalazioni che mi sono giunte ultimamente di persone che riescono a vedere le photo e le informazioni personali anche di altre persone che non sono in relazione di amicizia diretta nè di amicizia indiretta (tramite un amico).

Questo problema si presenta se non si sono mai modificate le impostazioni della privacy su facebook. Per ovviare a questo problema e mettere in sicurezza il proprio account facebook, basta seguire questi semplici passi.

Loggatevi al vostro account, in alto a destra cliccate su Impostazioni, andate quindi su Privacy. Nella pagina che appare cliccate poi su Informazioni sul profilo. Modificate le impostazioni come nella photo qui sotto, ovvero, modificate ogni sezione in modo che solo gli amici diretti possono vedere il vostro profilo.

Infine tornate indietro e andate su Informazioni sul contatto. Nella pagina che appare modificate le impostazioni come nella photo che segue. Queste impostazioni permettono a chiunque di mandarvi un messaggio e di aggiungervi come amici, ma permettono solo ai vostri amici diretti di consultare le informazioni su come reperirvi (indirizzo email o di msn ecc ecc)

Una volta applicate queste impostazioni potete stare sicuri che solo i vostri amici potranno reperire foto ed informazioni su di voi… dormite sogni tranquilli, la vostra privacy è ora salvaguardata.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
28

Seminario sul diritto d’autore nell’era digitale: sicurezza, privacy e software libero

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mar
14

Opera 10 Alpha ora con il Turbo!

 

opera-turbo

Oggi, sul blog ufficiale di opera, è stato annunciato il rilascio del “Turbo”, nella nuova versione 10 alpha. Turbo è una tecnlologia Server-Side fatta per ridurre la quantità di dati che ci vengono trasmessi, attraverso la compressione dei dati, e quindi il risultato è un risparmio della banda e la velocità può quindi crescere.

 

Noterete alcune differenze con il turbo abilitato, come una riduzione della qualità delle immagini ed alcuni elementi mancanti come Flash, i quali vengono caricati solo se richiesti dall’utente. I contenuti protetti con tecnologia SSL invece non passeranno attraverso la compressione dei dati, per motivi di privacy e di sicurezza.

Condividi questo articolo:

Digg
del.icio.us
Facebook
Google
BarraPunto
Segnalo
Technorati
Upnews
Wikio IT

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mar
12

Google lancia la nuova strategia di advertising

 

google sauro eyesGoogle lancia una nuova strategia di advertising, chiamata “behavioral advertising”, una metodologia che dovrebbe andare oltre alla semplice pubblicità basata sull’argomento del sito visitato dall’utente, ma fornirne tipologie specificatamente mirate alle abitudini di navigazione dell’utente, basate anche sullo storico di tali navigazioni.

La nuova strategia di advertising, naturalmente, ha sollevato preoccupazioni per la tutela della privacy degli utenti di internet; Google dal canto suo ha affermato che i propri cookies non contengono informazioni atte all’identificazione dell’utente, e anzi, ha addirittura messo a disposizione un plugin che consentirebbe di verificare le informazioni contenute nei cookies di Google.

Google non è la prima compagnia ad implementare strategie di behavioral advertising, ma sicuramente è quella che ne implementerà la più grande: che questa nuova strategia sia un bene o meno per la comunità dipenderà naturalmente dall’uso che se ne farà dello strumento, e da come l’utente finale percepirà questa nuova tipologia di studio dei propri comportamenti online.

Via | Arstechnica

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
07

Sempre aggiornati sul Cross-site Scripting

 

Per chi non ha mai sentito parlare di cross-site scripting riporto parte di quello che scrive Wikipedia:

Il Cross-site scripting (XSS) è una vulnerabilità che affligge siti web dinamici che impiegano un insufficiente controllo dell input (parametri di richieste HTTP GET o contenuto di richieste HTTP POST). Un XSS permette ad un attaccante di inserire codice al fine di modificare il contenuto della pagina web visitata. In questo modo sì potranno sottrarre dati sensibili presenti nel browser degli utenti che visiteranno successivamente quella pagina. Gli attacchi alle vulnerabilità XSS hanno effetti dirompenti in siti con un elevato numero di utenti, dato che è sufficiente una sola compromissione per colpire chiunque visiti la stessa pagina.

Girovagando per il web mi sono imbattuto in XSSED (forse molti di voi lo conoscono già) un sito molto interessante sia per chi produce codice sia per chi utilizza servizi online (come facebook che recentemente soffre di una vulnerabilità nella pagina di richiesta per una nuova password personale, per fortuna prima di qualsiasi azione arriva una mail di conferma che avvisa l utente). Qui potrete trovare tutti gli script per sfruttare le vulnerabilità dei siti internet più conosciuti e sapere al contempo se tale vulnerabilità è stata eliminata o è ancora attiva! Occhio sempre ai dati personali che lasciate in mano ad altri, la sicurezza non è mai troppa!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
23

Bypassa la registrazione!

 

Vi siete stufati di lascire le vostre informazioni personali (o imbrogliare sulle informazioni) in tutti i siti internet per ricevere il servizio che vi serve?
Se la risposta è si, recatevi su Bugmenot.com
Qui troverete una vasta gamma di username e password da usare su siti internet che richiedono registrazione, il sito funziona come un social network, quindi potrete inserire voi stessi nuove id e passwords oppure dare il vostro parere sul funzionamento di altre!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
28

Motion: un piccolo sistema di video sorveglianza

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
24

Elimina tutto lo SPAM lato client

 

Tempo fa avevo parlato di come evitare di ricevere spam laciando il meno possibile la propria mail in fase di registrazione in rete. Oggi vi parlo di uno strumento opensouce ottimo per completare il lavoro (filtrando lo spam) al lato client. Si tratta di SpamPal!!
Passo direttamente a elencare i punti di forza che mi hanno deciso a installare questa soluzione a molti clienti che avevano necessita di alleggerire la loro casella (io uso Gmail che funziona piuttosto bene e per di piu non ho pc con windows :P ):

1) Opensouce – non solo perche e gratis, non e lo stesso del freeware
2) Filtra (e sposta i messaggi in una cartella a piacere) eccellentemente utilizzando anche caselle in IMAP!! (caratteristica interessante visto che i filtri di tutti i mail client non riescono ad agire su spostamenti di messaggi in IMAP)
3) Facilita d uso e leggerezza (richiede poche risorse)
4) Facilmente personalizzabile con plugins

Buon filtraggio!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
30

SecurPC, distro dedicata alla sicurezza e privacy

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
16

[Firefox] Adblock Plus: Addio ODIOSO snapshot!

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top