ott
26

Miro è tornato con la versione 3.5 e include pure un video converter

 

MiroA più di sei mesi dal rilascio di Miro 3.0, la Partecipatory Culture Foundation ha pubblicato la versione 3.5 del media player. La novità principale riguarda l’estensione della possibilità di convertire i filmati a tutti i sistemi operativi supportati (Linux, OS X e Windows). Questa caratteristica deriva da Miro Video Converter, un’applicazione annunciata con Miro 3.0 ed esclusa da Linux. Il converter utilizza FFMpeg.

C’è una lunga lista di bug fix che riguardano tutte le piattaforme: il download dei filmati è passato a cURL e i proxy non dovrebbero più costituire un problema (almeno, nella casistica più comune). L’interfaccia è stata parzialmente rinnovata e, soprattutto nella versione per OS X, ricorda molto quella di iTunes. Miro si orienta soprattutto al download di filmati e podcast audiovisivi disponibili via BitTorrent e HTTP.

Per quanto riguarda l’installazione, Miro 3.5 è scaricabile per OS X e Windows: molte distribuzioni Linux hanno già realizzato dei pacchetti. In particolare Arch, Debian, Fedora, Mandriva e OpenSUSE dovrebbero consentire subito l’aggiornamento. Per Ubuntu esiste un PPA su Launchpad che fornisce pacchetti aggiornati da Karmic Koala a Maverick Meerkat. Il porting su PC-BSD è rimasto, invece, alla versione 3.0.

Miro 3.5

Via | The H Online

Miro è tornato con la versione 3.5 e include pure un video converter é stato pubblicato su ossblog alle 11:00 di martedì 26 ottobre 2010.

Popularity: unranked [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
14

Bangarang, un media player per KDE

 

Andrew Lake, lo sviluppatore principale di Bangarang ha annunciato l’arrivo della versione 1.0 “The Basics”.

Si tratta di un media player GPLv3 per KDE che deve il suo nome alla parola giamaicana per rumore, caos e disordine. In realtà di tratta di un programma semplice con un’interfaccia compatta che vi consente anche di catalogare e votare i vostri contenuti.

Il motore è basato su due tecnologie di KDE4:

  • Nepomuk per usare e condividere i dati con il resto del vostro desktop
  • Phonon come motore multimediale

Via | Bangarang

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
24

XBMC rilascia Camelot per un Natale multimediale

 

XBMC Arriva giusto in tempo per gustarsi al meglio l’ormai prossimo Natale: la Vigilia porta con sé XBMC 9.11 – nome in codice Camelot – ovvero l’ultima release dell’omonimo media center multi-piattaforma: le novità sono davvero molte, a cominciare dalla skin predefinita Confluence che è davvero affascinante.

I possessori di sistemi HTPC potranno quindi fruire immediatamente del media player che è pure alla base di Boxee: il menù del pannello di controllo ha subito un completo restyling e la versione per Windows supporta DirectX in default.

Chi utilizzasse Ubuntu come distribuzione può avvalersi di un comodo repository ospitato da Launchpad che contiene i pacchetti aggiornati a XBMC 9.11: per tutti resta comunque disponibile la pagina ufficiale dei download.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

lug
27

Installare VLC media player 1.0.0 su Ubuntu

 

Tutti conoscono VLC uno dei media player con la più alta portabilità e migliore supporto e compatibilità per formati audio e video (MPEG-1, MPEG-2,MPGE4, DivX, mp3, ogg, …) come anche un ottimo lettore DVDs, VCDs, e di tanti altri streaming protocols. Può essere usato anche come server per lo streaming in unicast o molticast sia in IPv4 che IPv6 su high-bandwidth network, inoltre tutte queste funzionalità vengono offerte senza l’utilizzo di codec esterni. Qualche giorno fa è stata rilasciata la versione 1.0.0 di VLC e anche io in un posta avevo presentato la nuova versione VLC 1.0.0 is out! prensentando le nuove caratteristiche del software.

4

Oggi in questo post vediamo come installare l’ultima versione su Ubuntu Jaunty ed Intrepid. Come al solito la procedura è estremamente semplice e veloce.

Per prima cosa da terminale digitiamo :

sudo gedit /etc/apt/sources.list

andando ad editare il file sources.list per aggiungere un nuovo repository per vlc

Per gli utenti Jaunty (Ubuntu 9.04) aggiungete:

deb http://ppa.launchpad.net/c-korn/vlc/ubuntu jaunty main

Per gli utenti Intrepid (Ubuntu 8.10) aggiungete:

deb http://ppa.launchpad.net/c-korn/vlc/ubuntu intrepid main

Dopo di che aggiungiamo la key GPG del repos :

sudo apt-key adv --recv-keys --keyserver keyserver.ubuntu.com 7613768D

e lanciamo l’update per aggiornare la lista dei pacchetti disponibile:

sudo apt-get update

per poi installare i nuovi pacchetti (o eventualmente aggiornarli se li aveve già installati):

sudo apt-get install vlc mozilla-plugin-vlc

Via|UbuntuGeek

Share/Save/Bookmark

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mag
18

VLC Media Player 1.0 RC 1 disponibile per il download

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mag
15

Amarok 2.1 Beta 2 disponibile per il download

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
11

Rilasciato Amarok 2.1 Beta 1 “Nuliajiuk”

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
03

Amarok 2.1: piccolo aggiornamento sullo status dei lavori

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
03

Rilasciato VLC Media Player 0.9.9

 

vlc logoAd ormai quattro mesi dall’ultimo rilascio stabile, il team di sviluppo di VideoLAN ha da qualche ora deciso di aggiornare il famoso software alla versione 0.9.9. Si tratta essenzialmente di un bugfix release il quale non introduce grandissimi cambiamenti in quella che ormai è diventata una formula vincente.

Oltre alla risoluzione di un paio di importanti bug seguiti dall’aggiornamento di diversi codec, VLC Media Player 0.9.9 si mostra arricchito di due decoder sperimentali quali Real Video 3.0 e Real Video 4.0. Entrambi sono stati implementati per garantire una migliore compatibilità coi nuovi formati Real Media Files su ogni tipo di sistema.

A proposito di sistemi, VLC Media Player, rilasciato sotto licenza GPL 2.0, è disponibile per il download in versione Windows, Linux e Mac OS X. Tutti i dettagli sul software in questione sono reperibili dal sito ufficiale del progetto.

Via | Heise Open Source

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mar
11

Songbird 1.1: ./songbird-bin: error while loading shared libraries: libjemalloc.so

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mar
11

Songbird 1.1 disponibile per il download

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mar
06

“Only Time Will Tell”: ecco che esordisce Amarok 2.0.2

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

feb
15

Windows Media Player su Linux? Si può

 
Moonshine Desktop Player

Moonshine Desktop Player


Moonshine
è probabilmente l’unico progetto semplice ed efficace che cerca di portare il contenuto di Windows Media sui browser linux e desktop usando i codec Microsoft in modo del tutto legittimo. Ecco infatti dove potete trovare i codecs per linux:

Ma come fa Moonshine a funzionare sotto Linux? Ecco il trucco: Moonshine è un’applicazione Silverlight in grado di girare sotto Moonlight e quindi lanciare i video.

Moonshine is a browser plugin that proxies the Moonlight plugin, claiming support for Windows Media content. When Firefox comes across content advertised as Windows Media, it loads the Moonshine plugin which in turn loads Moonlight.

Moonshine then loads its media player application, written in Silverlight, into the proxied Moonlight plugin, which is able to play back the Windows Media content.

The desktop player is Firefox with the standard web chrome replaced with controls to drive the media experience.

Moonshine offre un semplice plugin per Firefox e un’applicazione desktop che non è altro che un piccolo browser che permette di riprodurre i contenuti di Windows Media. Non posso darvi maggiori info in quanto non ho testato personalmente questa applicazione ma sul sito ufficiale trovate tutto ciò di cui avete bisogno.

Moonshine homepage

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top