giu
28

Konqueror implementerà la funzione di suggerimento durante la ricerca

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
26

Installare Dropbox in KDE, senza Nautilus

 

dropbox logo Installare Dropbox in KDE, senza Nautilus

Dropbox, che vi ho presentato in questo articolo, è un software molto interessante che permette di tenere una copia aggiornata dei nostri dati online. In realtà ci sono parecchi programmi di questo tipo, ma Dropbox è l’unico che ha sviluppato una versione Gnu/Linux del client. Purtroppo però il software è disponibile solo per GNOME, e si integra alla perfezione con Nautilus. In realtà però è possibile installarlo anche su KDE; oggi vi spiegherò come fare. Il demone dropboxd, quello che si collega al server e tiene le cartelle sincronizzate non dipende da Nautilus, e può essere installato su qualsiasi distribuzione. L’integrazione con Nautilus riguarda solo l’icona del pannello con le azioni. Ieri ho trovato questa guida, che però spiega solo come installare il demone, fortunatamente poi, tra i messaggi del forum di Dropbox. ho trovato la soluzione per abilitare anche la tray icon. In questo modo l’integrazione è pressoché perfetta. Io l’ho testata su Kubuntu 9.04, ma dovrebbe andar bene anche per Suse e le altre distribuzioni. Ecco i semplici passi da seguire per installare Dropbox su KDE.

Installazione

Innanzitutto dovete scaricare l’archivio del client per Linux. Questo è il link per la versione 32bit e questo è quello per la versione a 64bit (che non ho testato).

Estraete il pacchetto nella home e controllate che sia stata creata la cartella nascosta .dropbox-dist

Entrate nella cartella ed eseguite il file dropboxd, o aprite un terminale e date:

~/.dropbox-dist/dropboxd

dropbox kde1 300x268 Installare Dropbox in KDE, senza Nautilus

Dovrebbe partire così il wizard di configurazione, se avete un account inserite i vostri dati, se no potete crearne uno da qui. Al termine del processo dovreste trovare la cartella Dropbox, nella home, con i vostri file online.

dropbox kde6 300x167 Installare Dropbox in KDE, senza Nautilus

Così, si può già usare Dropbox ma senza la tray, che permette di accedere alle preferenze e ad altre funzioni. Per abilitarla basta creare un link simbolico in /usr/bin/, chiamato nautilus, che punti a Konqueror o Dolphin (scegliete il file manager che preferite). Per Konqueror date:

sudo ln -s /usr/bin/konqueror /usr/bin/nautilus

per Dolphin:

sudo ln -s /usr/bin/dolphin /usr/bin/nautilus

dropbox kde7 Installare Dropbox in KDE, senza Nautilus

Infine per far si che Dropbox parta automaticamente all’avvio del sistema, non vi resta che creare un’altro link dal dropboxd alla cartella Autostart in .kde4 (in kubuntu 9.04, da “Impostazioni di sistema–>Avanzate–>Avvio Automatico” ), così:

ln -s ~/.dropbox-dist/dropdoxd ~/.kde4/Autostart/

Insomma, in questo semplicissimo modo, anche gli utenti KDE possono usufruire di un utilissimo strumento come Dropbox

Articoli correlati:

Dropbox: un ottimo software-servizio, per creare backup online dei nostri dati

Droopy, un nuovo tool Open Source per condividere file

Aptana Studio, un IDE Open Source completo per il Web 2.0. Ecco come installarlo su Ubuntu

PCMan, il file manager rapido e leggero, ecco come sostituirlo a Nautilus in Ubuntu

OpenOffice.org2GoogleDocs: sincronizzare i documenti di OpenOffice con GoogleDocs e Zoho

Nautilus supporterà la navigazione a schede

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
24

Abbandonare Khtml?

 

Ieri abbiamo presentato una lista di browser basati su webkit, nato da Khtml che è il motore di rendering alla base di Konqueror.

Kyle Cunningham ha avanzato un’ipotesi sicuramente controversa, abbandonare Khtml. Le motivazioni che fornisce si basano sul punto dello sviluppo di un web migliore e semplificato.

Ci sono tantissimi browser e molti motori che cercano di implementare i medesimi standard. Purtroppo tutti hanno più o meno bug che ne pregiudicano il comportamento complessivo e per cui vanno sviluppati workaround specifici.

Secondo Kyle a meno che Konqueror non ottenga una significativa penetrazione nel mercato non vale la pena a continuarne lo sviluppo. La seconda motivazione è che questo motore è all’inseguimento di tecnologie introdotte da altri anziché cercare di promuovere per primo l’innovazione.

Guardando le statistiche dei siti Konqueror non ha molto successo all’esterno della comunità di Kde. Mantenere un motore come Khtml ha bisogno di molte risorse, ha senso continuare a svilupparlo quando si potrebbe utilizzare Konqueror con webkit?

Probabilmente se ci fossero più risorse umane si potrebbe continuare a sviluppare il motore, ma se si passasse ad utilizzare Konqueror con webkit non sarebbe meglio sia per la comunità sia per chi sviluppa applicazioni web? Cosa ne pensate?

Via | CodeIncarnate

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
23

Panoramica browser basati su WebKit

 

È passato molto tempo dal fork che ha separato lo sviluppo di Webkit da Khtml e che ha dato origine al motore di rendering alla base di Safari.

Ora è utilizzato da molti altri progetti ed aziende, fra cui Apple, Nokia, Google, ecc. Padoca ha deciso di testare come si comportano i browser costruiti attorno a webkit.

I browser presi in considerazione sono Konqueror, Midori, Arora, Konqueror (webkit), Chromium, reKonq, kazehakase. Tutti sono stati sottoposti al test acid3 e prove con flash 10 e javascript.

Tutti i vari browser hanno prestazioni e risultati differenti, ma probabilmente quello che per ora mostra i risultati migliori è kazehakase.

Via | Padoca

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
21

Appnr, installare pacchetti dal web

 

Appnr è un sito web che vi consente di cercare ed installare i pacchetti per i vostri programmi preferiti.

Il sito funziona solo con distro basate sul formato Deb e si indentifica come un’interfaccia web per Apt. I pacchetti possono essere scaricati direttamente dai repository di Ubuntu od altri.

Per consentire l’installazione dei pacchetti direttamente dal web è necessario abilitare il supporto per AptURL all’interno del vostro browser. Nella pagina dedicata sono presenti le istruzioni per Firefox, Opera e Konqueror.

Ringraziamo Fabio per la segnalazione.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
09

Con KDelicious il social network è a portata di Konqueror

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
04

Spostare i tab in konqueror

 

Chi, come me, è ancora un fedele utilizzatore di kde3 e di konqueror sicuramente avrà notato il fatto che non si possono spostare i tab trascinandoli.

Questo non è vero…o almeno io non lo sapevo!

E’ possibile spostare i tab (le schede) cliccando con il pulsante centrale (o rotellina) e trascinando.

Spero che questo piccolo tip sia utile a qualcuno ;)

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
04

Rilasciato KDE 4.1.2

 

KDE 4.1

Proseguendo il cammino di perfezionamento del ramo 4.1, gli sviluppatori di KDE hanno reso disponibile la versione 4.1.2 del loro desktop environment. Trattandosi di un rilascio manutentivo sono assenti novità di rilievo importanti, sono però presenti i seguenti cambiamenti:

  • migliorata di ben 32 volte la velocità di cancellazione dei file;
  • integrato in Konqueror il nuovo interprete JavaScript, Frostbyte. Corretti bug in KHTML;
  • corretti i problemi di Kopete nella gestione dei protocolli ICQ, Yahoo e Gadu-Gadu;
  • corretti alcuni bug nel backend Comicbook di Okular;
  • corretti alcuni bug nella funzione di anteprima di Gwenview;
  • corretti alcuni bug in KGpg.

Per i pacchetti aggiornati potete far riferimento all’apposita pagina o affidarvi ai repository della vostra distribuzione.

via | Phoronix

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
04

Primo rilascio di servizio per KDE 4.1

 

KDE 4.1

Fedeli alla roadmap stabilita, gli sviluppatori di KDE hanno reso disponibile la versione 4.1.1 del noto desktop environment; trattandosi di un rilascio manutentivo (per le novità bisognerà attendere gennaio) sono presenti numerose correzioni: KHTML, Konqueror, Plasma, Okular, Gwenview e KMail, in particolare, risultano essere più stabili e preformanti.

Per informazioni sulla disponibilità di pacchetti binari per la vostra distribuzione fate riferimento a questa pagina.

via | Phoronix

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
30

WebDAV: Un disco remoto accessibile ovunque

 

Popularity: 8% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mag
10

Shortcuts di ricerca per Konqueror

 

Stamattina stavo cercando una shortcuts per accedere alla casella di testo del motore di ricerca di Konqueror senza dover usare il mouse. In pratica stavo cercando l’equivalente del CTRL+K di Firefox. Faccio la solita googlata e mi imbatto in questa sensazionale scoperta.

Con Konqueror per cercare qualcosa su google basta scrivere nell’indirizzo “gg: query di ricerca”, in questo modo verrà caricata la pagina di google con la ricerca “query di ricerca”.
Fighissimo vero? Per modificare queste scorciatoie basta andare nella configurazione di Konqueror e cliccare su “Scorciatoie del Web”.

Konqueror

Ovviamente si possono aggiungere altre scorciatoie per esempio, come si può vedere, ho aggiunto la scorciatoia per la ricerca nel mio blog, in questo modo mi basta scrivere “mfc” seguito dalla query per trovare cosa mi serve. La cosa importante è ricordarsi di aggiungere i caratteri {@} nel l’url di ricerca, questi caratteri verranno poi sostituiti con le parole da cercare. Per farmi capire meglio, faccio un altro esempio pratico, per aggiungere la ricerca su ebay basta indicare l’indirizzo di ricerca come http://search.ebay.it/{@} e come uri di riferimento per esempo “ebay”. Facile vero?

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
01

[KDE] audiokonverter – Versione 5.7

 

Popularity: 8% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
13

Tip per programmatori KDE4

 

Scopro oggi un piccolo tip che potrebbe risultare utile agli sviluppatori…anche se credo di essere l’unico a non conoscerlo.Se in konqueror scrivete kde:nomeclasse verrà visualizzata la pagina di documentazione di quella classe. Interessante no?
Provate a scrivere ad esempio

kde:kdemessagebox

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
10

Konqueror: sftp://utente@ip

 

Cercarcando su internet del perchè il protocollo camera:// di konqueror (per vedere il contenuto di una macchinetta digitale) non funzionasse ho trovato questo articolo che parla di tutti i protocolli supportati da Konqueror e ho trovato particolarmente utile questo

sftp://nome_utente@indirizzo_server_ssh

sftp sta per “Secure File Trasfer Protocolo” e non è altro che un ftp che utilizza ssh per la connessione, se si ha un server ssh attivo con questa riga nel file di configurazione

Subsystem sftp /usr/lib/misc/sftp-server

allora inserendo quel link in konqueror e sostituendo apportunamente nome_utente con il nome utente abilitato a collegarsi tramite ssh e indirizzo_server_ssh con l’ip o l’hostname dell’host che fà da server ssh, avrete la possibilità di navigare nel server ssh comodamente tramite interfaccia grafica come se stesse in locale. Potrete effettuare tutte le operazioni che volete, compresa l’apertura di file con programmi che avete, a patto che supportino questo protocollo. Di solito tutti i programmi di kde lo supportano visto che usano un layer di astrazione per aprire i file, quindi se konqueror lo supporta allora lo fanno anche tutti i programmi kde scritti come si deve.

konqueror_logo.jpg

Se per caso non avete abilitato il sottosistema sftp nel vostro server ssh e non sapete come abilitarlo allora potete usare quest’altro protocollo

fish://nome_utente@indirizzo_server_ssh

che ha le stesse funzionalità del precedente almeno per quello che sò, ma il primo è sempre preferito, come scritto anche nell’articolo sopra linkato.

Esistono anche molti altri protocolli, come man:// per guardare da konqueror tutti i man di linux, e molti altri. Guardate l’articolo se vi interessa.

Segnala questo articolo ai siti di Social Bookmarking:
//utente@ip' to Del.icio.us//utente@ip' to digg//utente@ip' to FURL//utente@ip' to blinklist//utente@ip' to reddit//utente@ip' to Feed Me Links//utente@ip' to Technorati//utente@ip' to Yahoo My Web//utente@ip' to Newsvine//utente@ip' to Socializer//utente@ip' to Ma.gnolia//utente@ip' to Stumble Upon//utente@ip' to Google Bookmarks//utente@ip' to RawSugar//utente@ip' to Squidoo//utente@ip' to Spurl//utente@ip' to BlinkBits//utente@ip' to Netvouz//utente@ip' to Rojo//utente@ip' to Blogmarks//utente@ip' to Shadows//utente@ip' to Simpy//utente@ip' to Co.mments//utente@ip' to Scuttle//utente@ip' to Bloglines//utente@ip' to Tailrank

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
03

KDE 4 sarà rilasciato l’11 gennaio

 

KDE 4

Non più dicembre ma gennaio 2008. Per la precisione la data scelta dagli sviluppatori di KDE 4 per il rilascio della versione stabile è stata fissata per l’11 gennaio.

I motivi del ritardo sono da attribuirsi alla “desktop experience” non ancora pienamente soddisfacente per una release stabile, ad alcuni problemi con Konqueror e a bug riscontrati nel suono.
Maggiori dettagli sui bug (marcati come showstopper) su cui si focalizzeranno gli sviluppatori sono descritti nel dettaglio nella TechBase.

Nel frattempo tutti gli utenti sono invitati a testare le ultime build approfittando dell’ottima KDE Four Live, aggiornata di recente da Stephan Binner alla snapshot 3.96.2, oppure della macchina virtuale KDE4Daily.

[Via | KDE.News]

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top