feb
18

Boxee ha rilasciato un altra beta

 

Boxee T-Shirt Ci sono voluti 28 giorni più del previsto per realizzarla e l’annuncio ufficiale è in ritardo di 37 rispetto alla roadmap, ma è uscita una seconda beta di Boxee — scaricabile per tutti dalla solita pagina di download. Sono stati risolti oltre 500 bug noti, per cui è fortemente consigliabile aggiornare la propria installazione nonostante a livello di feature non ci siano alcune novità.

Per il team di Boxee è anche il tempo di fare un bilancio del successo ottenuto in seguito al CES2010, che di fatto ha “lanciato” l’applicazione su larga scala: 150.000 nuovi utenti unici, 3 milioni di applicazioni installate e oltre 1,5 milioni di film ed episodi TV sono stati guardati tramite Boxee dalla seconda metà di gennaio.

Numeri cui non siamo poi così abituati in tempi tanto ristretti: è bastato un mese perché l’audience – soprattutto statunitense – si riversasse in massa su Boxee, sempre più convinto della prossima inaugurazione di servizi pay-per-view. E mentre in Italia ci si domanda quale sarà il destino dei provider di piattaforme audiovisive sul web, Boxee sarà in marzo alla conferenza di SXSW sul futuro della TV.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

feb
18

Rilasciati i Catalyst 10.2: risolvono i problemi con Ubuntu/Karmic

 

ATI Catalyst Anzitutto la vera notizia è che l’installazione questa volta funziona davvero: a meno di un mese dall’uscita dei Catalyst 10.1 arriva un aggiornamento che era invece previsto per la fine di marzo (quando uscirà la versione 10.3 o, 10.4). I problemi con la creazione dei pacchetti – che avevo accennato in precedenza – sono stati risolti e i driver sono finalmente compatibili con Karmic Koala.

Le novità prettamente legate a Linux – se si eccettua il reale supporto a Ubuntu 9.10, già annunciato per la versione 10.1 che invece richiedeva un workaround per la creazione dei pacchetti – non sono poi moltissime: si tratta essenzialmente del supporto ufficiale a openSUSE 11.2 e “ufficiosamente” si sta parlando dell’accelerazione Direct2D.

Per il supporto a X.Org 1.7 si dovrà attendere ancora, quindi niente pre-release di Ubuntu/Lucid: una lista di tutte le feature introdotte per sistema operativo è già stata pubblicata sul blog di AMD, su cui pure si trova il link al download dei driver. È consigliabile effettuare l’aggiornamento in ogni caso, perché risolve i bug precedenti — e sin dall’installazione non erano pochi.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

feb
17

Liferea + Google Reader + Htc Tattoo…

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

feb
11

Utilizzare Aircrack con schede wireless Broadcom – Installazione driver B43 su Ubuntu

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

feb
08

Thunderbird 3 su Karmic con indicator-applet.

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
31

uuntube gira alla grande su lucid

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
28

AMD ha rilasciato i Catalyst 10.1 per Linux

 

ATI Catalyst E così siamo giunti a un’altra release dei driver proprietari per schede video ATI: negli ultimi mesi ci sono stati molti più aggiornamenti per quanto riguarda l’alternativa open source — specie riguardo al KMS e alle sue innumerevoli implicazioni, ma anche per ciò che concerne il risparmio energetico e quant’altro.

In realtà i Catalyst 10.1 non aggiungono granché ai driver precedenti: si tratta essenzialmente di un rilascio di manutenzione, che risolve alcuni bug e “dovrebbe” supportare il kernel 2.6.32 e Karmic Koala. Il condizionale è d’obbligo perché su quest’ultimo non sono riuscito a terminare con successo la creazione dei pacchetti, benché i moduli DKMS risultino installabili anche sul branch instabile del kernel.

Stando alle prime indiscrezioni di Phoronix, questa versione dovrebbe abilitare AMD Eyefinity anche per Linux (con un limite fissato a 3 soli monitor): più aspettative riguardano la successiva versione 10.2 — in ogni caso, questa release corrisponde ai driver ATI 8.69 ed è finalmente scaricabile anche dalla pagina ufficiale di ATI.

Via | Phoronix

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
25

BloGtk fa un bilancio del 2009 e apre all anno nuovo

 

PyWebKitGtk Un bilancio in realtà non del tutto positivo, quello degli sviluppatori di BloGtk — il client che consente la pubblicazione di post per le principali piattaforme di blogging da GNOME.

Non ci sono state grandi “evoluzioni” da quando ne parlai per la prima volta in ottobre: al contrario, il 2009 si è chiuso sostanzialmente con due mesi d’anticipo per l’applicazione. Il team di sviluppo è ancora alla ricerca di qualcuno che risolva il bug di PyWebKitGtk per continuare i lavori in tutta serenità.

Ad ogni modo è prevista una versione 2.0.1 che dovrebbe uscire al più presto, risolvendo alcuni problemi sgradevoli già notificati (in sostanza è impossibile provvedere alla cancellazione degli interventi da BloGtk) e quest’anno i programmatori si concentreranno sulla major release della versione 2.1 — sperando che si superi in breve tempo l’ostacolo delle librerie.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
18

Enlightenment DR17 non è stabile, ma ha un repository

 

Enlightenment Alzi la mano chi pensava che Enlightenment avrebbe raggiunto la stabilità del DR17 entro Natale, come volevano i rumor: io – che sono piuttosto fatalista – non ci ho mai creduto troppo, eppure l’ho sperato vivamente. Perché avendolo provato (e soprattutto avendolo visto in azione su ARM) me ne sono innamorato subito.

Purtroppo così non è stato e nei repository ufficiali delle principali distribuzioni – nonostante il recente successo del desktop environment su alcuni sistemi embedded – è ancora presente l’ultima versione stabile, ovvero Enlightenment DR16. Che in realtà non è affatto male (e ha ottenuto l’ultimo aggiornamento completo lo scorso settembre), ma E17 è un altro pianeta.

La buona notizia è che almeno gli utenti di Debian, Fedora e Ubuntu potranno installarlo con un semplice clic, evitando i workaround da “smanettoni” che erano necessari fino a poco tempo fa — non tutti peraltro garantivano il successo dell’installazione: sono stati infatti predisposti dei repository ufficiali dai quali scaricare i pacchetti per la propria distribuzione (per dovere di cronaca, quelli per Fedora non sono aggiornati all’ultima versione della distribuzione).

Sebbene non sia incluso nella lista presente sulla pagina ufficiale – il ché lascia ben sperare anche per gli utenti della distribuzione della community di Red Hat – l’archivio per Karmic Koala è già disponibile: è sufficiente adattare la riga corrispondente nel file sources.list per aggiungerlo. Le istruzioni si trovano già sul linkato sito di Enlightenment e a mio avviso è una procedura più “sicura” rispetto all’uso di repository non-ufficiali.

Via | Make Tech Easier

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
14

Openshot su karmic.

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
14

KVIrc4 rc2 disponibile.

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
12

Guida all’utilizzo su Ubuntu 9.10 della chiavetta TIM Huawei 1692

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
12

Nautilus Undo/Redo: non è (ancora) Zeitgeist

 

Se anche voi state aspettando il rilascio di Zeitgeist (che dovrebbe esordire ufficialmente solo con il famigerato GNOME 3), magari associato a una home utente montata su filesystem Brtfs, questa modifica a Nautilus potrebbe fare al caso vostro.

Nautilus Undo/Redo è una versione “patchata” di Nautilus 2.28.1 e pacchettizzata per Karmic Koala – l’unica distribuzione su cui dovrebbe funzionare – nella sola versione a 32-bit. Di fatto aggiunge la tipica funzione degli editor di testo (oppure dei programmi di manipolazione per le immagini, etc.) che consentono di annullare o, ripetere le ultime azioni.

La modifica è stata sviluppata da un utente di Ubuntu Forums ed è tra le idee più votate, ma non ancora realizzate su su Ubuntu Brainstorm: installare i pacchetti potrebbe costituire un pericolo per la stabilità del sistema, quindi siete avvisati.

Via | Web Upd8

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
10

Boxee Beta è ora disponibile per il download

 

Boxee Beta Si è concluso oggi il CES 2010, che ha portato con sé interessanti novità di cui parleremo più approfonditamente in seguito: la notizia più interessante – parlando sempre di Boxee – è il rilascio pubblico della beta, che mantiene le promesse che avevo già accennato.

Che siate iscritti o, meno alla piattaforma potete comunque scaricare il media center dalla pagina ufficiale di Boxee: è probabile che incontriate qualche problema d’avvio — specie se state effettuando l’aggiornamento dalla versione alpha (per cui è consigliabile rimuovere tutti i file installati).

Il CES ha rivelato ulteriori dettagli anche sull’hardware provvisto da D-Link: com’era prevedibile, alcune breaking sul Boxee Box sono state pubblicate a conferenza ancora in corso.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
08

Alta definizione con accelerazione vaapi su EeePc 1101ha (gma500 -poulsbo) e Ubuntu 9.10.

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top