set
28

Integrare Thunderbird nel menu indicatore

 

Thunderbird nel menu indicatoreC’è chi lo ama e c’è chi lo odia ma l’indicatore dei messaggi presente nelle ultime versioni di Ubuntu è sicuramente un’idea innovativa e interessante.

Mozilla Thunderbird di serie non fornisce nessuna funzionalità di integrazione all’interno di questo menu, per cui chi vuol utilizzarlo, di solito è obbligato a ripiegare su Evolution. Ruben Verweij ha pensato a questa carenza e ha sviluppato Thunderbird Indicator, un’estensione per il programma di posta Mozilla che risolve questo problema.

Il pacchetto attualmente esiste soltanto per Maverick ma risulta funzionare anche su Ubuntu Lucid 10.04, vediamo quindi come installarlo, seguirò totalmente la maniera grafica, chi sa utilizzare il terminale saprà abbreviare di molto questo percorso.

Iniziamo a procurarci la chiave di cifratura del repository, dal menu Applicazioni ? Accessori ? Password e chiavi di cifratura. Avviata l’applicazione eseguiamo la ricerca con l’icona sulla barra degli strumenti.

Cerca chiavi remoteImmettiamo il numero di chiave FA2725F5 che corrisponde all’autore del repository.

Launchpad Wallpaper StacksVerrà trovata una chiave soltanto a nome Launchpad Wallpaper Stacks, cliccare sulla chiave ed esportarla mediante l’icona di salvataggio posta in alto. Salvando il file all’interno della propria cartella Home, sarà più facile da ritrovare successivamente.

Autenticazione Sorgenti softwarePer importare la chiave crittografica avviare l’applicazione Sorgenti software dal menu Sistema ? Amministrazione e spostarsi sulla scheda Autenticazione.

Nota bene: Gli utilizzatori di Maverick Meerkat 10.10 possono trovare il collegamento Sorgenti software all’interno dell’Ubuntu Software Center semplicemente aprendo il menu Modifica.

In basso è presente il pulsante Importa file chiave che consente di caricare il file della chiave appena esportata. Non appena eseguita l’importazione si vedrà la chiave nell’elenco sopra col nome Launchpad Wallpaper Stacks.

Aggiungi riga APTNella stessa finestra Sorgenti software spostarsi alla scheda Altro software e premere il pulsante Aggiungi.

Sul campo Riga APT inserire, su una sola riga:

deb http://ppa.launchpad.net/ruben-verweij/thunderbird-indicator/ubuntu
 maverick main

Le informazioni sul software disponibile non sono aggiornateFatto ciò, il repository è stato aggiunto, chiudere la finestra dal pulsante Chiudi e quando sarà richiesto, aggiornare i repository premendo su Ricarica.

Se venisse riportato l’avviso:

W: Errore GPG: http://ppa.launchpad.net maverick Release:
Le seguenti firme non sono state verificate perché la chiave pubblica
non è disponibile: NO_PUBKEY DBEAC8F5FA2725F5

Allora non si è eseguita correttamente l’importazione della chiave, non è un errore importante ma abbastanza noioso da vedere ad ogni aggiornamento, rieseguire correttamente il passaggio di importazione della chiave.

Ubuntu Software CenterAl termine dell’operazione sarà possibile installare il software tramite Ubuntu  Software Center. Il pacchetto si troverà col nome Thunderbird Indicator, eseguire l’installazione normalmente.

Chi utilizzerà il terminale per l’installazione dovrà fare riferimento al nome del pacchetto xul-ext-indicator.

Thunderbird nel menu indicatoreRiavviare Mozilla Thunderbird per godersi sin da subito l’integrazione col menu dei messaggi. Il menu resterà attivo anche dopo la chiusura di Thunderbird in modo da consentire anche l’apertura del programma attraverso il menu dei messaggi.

Notifica di un nuovo messaggioAl ricevimento di un nuovo messaggio, oltre a diventare verde la bustina del menu indicatore dei messaggi, sarà mostrata anche la notifica nello stile  moderno di Ubuntu.

Se lo si desidera, è possibile disattivare le notifiche classiche di Thunderbird semplicemente dal menu Modifica ? Preferenze.

Mostra un avviso all'arrivo di un messaggioBasterà togliere la spunta da Mostra un avviso per non ricevere più le notifiche classiche di Thunderbird. Non sarà neanche necessario riavviare l’applicazione.

In caso di malfunzionamento dell’indicatore assicurarsi di aver installato il pacchetto python-indicate, normalmente presente su Ubuntu.

Popularity: unranked [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
21

Keyboard Indicator Applet: bandiere invece del nome

 


Dovendo utilizzare tastiere di diverse nazionalita o scrivere testi in piu lingue, e molto utile l applet gnome-keyboard-indicator che visualizza nel pannello di Gnome la configurazione attuale della tastiera, consentendo con un semplice click di switchare su tutte quelle disponibili e preimpostate dall utente.
Normalmente l applet visualizza il nome abbreviato della nazionalita (ita, usa, ecc ecc) ma e sicuramente meglio (oltreche visivamente piu piacevole) sostituire questo nome con la bandiera corrispondente.

Le immagini delle bandiere possono essere posizionate nella directory /usr/share/pixmaps/flags e come nome devono segure la sintassi xx.png dove xx deve essere sostituito dal codice ISO della nazione (it.png, us.png, ro.png, gb.png).

Ovviamente le immagini devono essere dimensionate per poter essere contenute nel pannello (pare che utilizzando il formato xx.svg il dimensionamento sia automatico ma al momento non mi e stato possibile testare la cosa) io ho scelto la dimsione 30×20 (utilizzando un pannello alto 21 pixel)

Ora dobbiamo attivare la visualizzazione delle bandiere, lanciate il comando:

gconf-editor

e selezionate la voce:

/desktop/gnome/peripherals/keyboard/indicator/showFlags


Al prossimo logon su Gnome vedrete apparire le bandiere sul pannello.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top