dic
01

Ubuntu Hardy Heron Alpha1 la prossima lts disponibile in prova

 

Ecco che dopo 5 anni dalla versione LTS è il momento di sfornare la seguente e proprio in questa bella giornata di sole, almeno da me, appare la prossima versione di Ubuntu con supporto a lungo termine dal nome di Hardy Heron.

Siamo ancora in alpha e quindi non ci sono grandi cambiamenti se non un profondo aggiornamento di tutti programmi disponibili insieme alla distro.

Se volete tentare la sorte e gettarvi a capofitto nella nuova esperienza vi consiglio di installare il tutto su di un Hdd separato dal vostro sistema principale potete comunque tentare la pazzia di un:

“sudo update-manager -d”

Ciao a tutti.

Popularity: 2% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
01

Rilasciata Ubuntu Hardy Heron Alpha1

 

Ubuntu LogoRullo di tamburi: il primo passo verso la prossima Ubuntu Long Term Support è stato fatto.
Dopo aver temporeggiato qualche giorno rispetto alla data prefissata di giovedì 29 novembre il team di sviluppo ha rilasciato Ubuntu Hardy Heron Alpha1!

Per ora le novità non sono molte a parte un massiccio aggiornamento di tutti i software inclusi e un merge per allinearsi a Debian ma comunque consiglio una lettura dei wiki di Ubuntu e Kubuntu per un dettaglio delle nuove features.

Trattandosi di una alpha consiglio prudenza a tutti gli utenti che vogliano testarla. L’aggiornamento da Gutsy Gibbon a Hardy Heron Alpha 1 può essere effettuato con un:

“sudo update-manager -d”

Download: Ubuntu, Kubuntu, Edubuntu, Xubuntu

Popularity: 2% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

nov
27

Ubuntu Hardy Heron Alpha 1 si avvicina

 

Ubuntu LogoSembra passato troppo poco tempo rispetto al rilascio di Gutsy Gibbon ma l’infaticabile team Ubuntu è già pronto a inaugurare una nuova avventura con il rilascio della prima alpha di Hardy Heron.

Steve Langasek ha spiegato che il primo vagito della prossima Long Term Support (5 anni di supporto per i server, 3 per i desktop) targata Canonical dovrebbe avvenire giovedì 29 ma questa data non è ancora certa. Le incertezze derivano dal fatto che il team Ubuntu ha preferito evitare un archive freeze avendo come obiettivo principale la correzione di bug.

Dunque da qui a giovedì potranno continuare ad essere caricati da parte degli sviluppatori pacchetti nei repository e questo potrebbe creare qualche ritardo per giovedì 29.

[Via | Ubuntu Devel Announce Mailing List]

Popularity: 2% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

nov
08

Dettagli sul nuovo look di Ubuntu

 

Ubuntu LogoArs Technica ha pubblicato un articolo dedicato alle novità grafiche previste per Hardy Heron, di cui Matteo aveva già rivelato qualcosa in occasione della presentazione della roadmap. Il piatto forte è sicuramente la decisione di abbandonare il caratteristico colore marrone in favore di una combinazione nero / arancione, resa popolare del look del Neo1973.

Come accaduto per Ubuntulooks, il nuovo tema si evolverà durante l’intero ciclo di sviluppo di Hardy e richiederà una precisa progettazione per garantire che tutte le sue componenti siano completate in tempo per il rilascio: lo sviluppo dell’engine GTK, per esempio, dovrà iniziare prima del processo di design. Con molta probabilità non si procederà con la creazione di un nuovo engine ma, come già per Ubuntulooks e più di recente per Fedora 8, si modificherà qualcosa di esistente. I candidati sono Clearlooks e Murrine.

Parte degli sforzi saranno dedicati al miglioramento degli splashscreen di Gimp e di OpenOffice.org, che dovrebbero risultare più integrati con GNOME anche grazie alla decisione di creare un nuovo set di icone più coerente con quelle utilizzate upstream ( basate su Tango ).

Sulla lista degli obiettivi troviamo anche una transizione più fluida dal framebuffer a GDM e maggiori screen ratio per usplash, assieme alla possibilità di sostituire quest’ultimo con un server X provvisorio: tale soluzione, però, difficilmente verrà adottata per Hardy ( è più probabile per Hardy+1 ).

Ora non ci rimane che attendere il primo rilascio di test! smart smile

[ via Digg ]

Popularity: 2% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
29

Le novità di Ubuntu 8.04. Finalmente anche un nuovo aspetto?

 

Ok, sia ben chiaro che noi¹ non ci abbandoniamo ad isterismi se il tema predefinito di Ubuntu ha un colore che fa storcere il naso a molti…

question_mark.png
Question Mark. Ovviamente Shuttleworth

Però devo dire che leggere che finalmente per Ubuntu 8.04 Hardy Heron è misteriosamente previsto un nuovo tema disegnato completamente da capo, è qualcosa di simpaticamente confortante.

Leggi il resto…

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
29

Ubuntu Hardy Heron: si inizia!

 

Ubuntu LogoL’overdose di notizie e recensioni su Ubuntu Gutsy Gibbon sta lentamente diminuendo e calato il sipario su una release ecco affacciarsi all’orizzonte il prossimo tentativo di correzione del bug n.1: Ubuntu 8.04 nome in codice Hardy Heron.

Steve Langasek sulla devel-announce-list ha dichiarato aperti gli upload per la nuova Ubuntu che sarà una Long Term Support Release (LTS): 5 anni di supporto per la versione server e 3 per la desktop.
Langasek ha chiesto aiuto a tutta la comunità per smaltire i merge dei pacchetti Debian in attesa sul sistema automatizzato Merge-o-Matic.

Ma non è tutto! Infatti da oggi parte l’Ubuntu Developer Summit per la release 8.04 e proprio in questa occasione verranno fissati gli obiettivi per Hardy Heron già in parte abbozzati nella roadmap.

Cito solo alcuni dei moltissimi punti interessanti: eliminazione delle applicazioni e librerie duplicate, velocizzazione e miglioramenti nel boot, miglioramenti nella creazione/gestione di volumi criptati, nuovo tema grafico, miglioramenti nel supporto hardware, assicurare che Kubuntu abbia le stesse feature di Ubuntu, ridisegnare il processo di autogenerazione di menu.lst per renderlo meno confusionario, semplificazione nella condivisione di file e directory, nuovo icon theme.

Insomma nei prossimi mesi il lavoro non mancherà al team di sviluppo :-)

[Via | LWN]

Popularity: 3% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top