ago
19

Aggiungere testo vettoriale con krita

 

Se siete abituati ad utilizzare in ambiente windows software di grafica ibridi come photoshop o paint shop pro, avrete notato la mancanza della gestione di layer vettoriali in krita (l’applicazione grafica del pacchetto koffice).
I puristi del campo diranno certamente che ogni applicazione deve fare il suo lavoro e quindi il giusto processo dovrebbe essere ritoccare l’immagine con krita e dopo importarla in un software di grafica vettoriale (come inkscape o karbon) per aggiungere il resto. Io non sono un esperto ma probabilmente è veramente questo il giusto flusso di lavoro.

In tutti i casi, con la versione 2 di koffice sono stati aggiunti gli utilissimi flake layer (descritti qui e qui) attraverso i quali si possono importare in ogni programma della suite koffice pezzi costruiti con un altro programma della stessa suite (ad esempio posso aggiungere in krita un documento scritto con kword, un foglio di calcolo realizzato con kspread, ecc.)

Vediamo quindi un esempio di uso di questi layer realizzando una funzionalità utile come quella di inserire del testo che però non è immediata.

Non è immediata perché all’apertura di krita, di default, nella barra degli strumenti, non abbiamo nessun componente di aggiunta testo. Nella versione precedente (1.6) c’era la classica “A” che permetteva di aggiungere del testo all’immagine corrente. Il problema, che tutti ricorderanno, era che dopo aver modificato il testo esso veniva “applicato” all’immagine perdendone le proprietà vettoriali. Significa che non si poteva più modificarne il font, la dimensione, il colore, ecc., in un secondo momento.

Ora si può.
Apriamo krita e diamo un’occhiata alla barra degli strumenti:

schermata6

come ho detto prima, possiamo notare che non è presenta alcun pulsante per aggiungere del testo. A questo punto andiamo in Impostazioni > dockers > spuntiamo “add shape”.
Nella parte destra del programma si è aggiunto un nuovo docker che dovrebbe essere come questo:

schermata7

Attraverso di esso avremo la possibilità di aggiungere delle componenti koffice come descritto sopra.
A noi interessa lo strumento testo. Per aggiungerlo avremo bisogno di usare un layer diverso da quello normale. Dobbiamo utilizzare uno shape layer (equivalente del layer vettoriale nei software più famosi). Possiamo aggiungerne uno cliccando sul pulsantino “+” che si trova sotto il docker dei layer oppure selezionando direttamente lo strumento testo dal docker “add shape” e facendo poi doppio click sull’immagine.

Noteremo ora la presenza di un layer di tipo shape dalla presenza di una stellina accanto al nome:

schermata8

Facendo doppio click nel nostro documento si aprirà un classico strumento di testo e alla destra dello schermo, nel docker “tool options”, avremo le tipiche opzioni di modifica del testo:

schermata11

Nella nostra immagine avremo, finalmente, del testo vettoriale misto a tutto il resto:

schermata9Se guardiamo con attenzione la barra degli strumenti sulla sinistra noteremo che ora è apparso un pulsante di gestione del testo, ed è quello rappresentato dalla lettera “T”:

schermata10

E’ tutto. Abbiamo finito. Ricordatevi di salvare l’immagine come progetto krita (.kri) per poterla poi ripescare e modificarne il necessario.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top