dic
25

Chrome e Firefox 3.5, l uso di memoria

 

In questi giorni abbiamo pubblicato alcune notizie relative a Firefox nei quali alcuni utenti hanno lasciato commenti poco costruttivi e completamente privi di fonti.

Per cercare di portare il dibattito su un piano meno personale e più oggettivo voglio proporvi una comparativa sull’uso di memoria fra Firefox, Safari, Opera e Chrome. Come potete vedere dal grafico quello che occupa meno memoria è propfio Firefox, mentre Chrome con la sua architettura multi processo è quello che ne occupa di più.

La prova consisteva nell’aprire 150 URL e registrare la memoria utilizzata durante le operazioni. A differenza di altri test in questo sono stati pubblicati i sorgenti ed è quindi possibile ripete la prova sul vostro computer per verificare la correttezza dei risultati.

Via | DotNetPerls

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
21

Firefox 3.5, re dei browser

 

Il grafico di StatCounter Global Statistics mostra da alcuni giorni il sorpasso di Firefox 3.5 ai danni di Internet Explorer 7.

Il sorpasso per ora è risicato perché i numeri sono molto simili ed internet explorer 8 continua ad inseguire molto bene, tirato soprattutto dalle installazioni del nuovo windows 7. Un dato che continua a dimostrare l’ottimo trend positivo che contraddistingue Firefox.

Il numero di utenti che utilizzano ancora l’obsoleto internet explorer 6 è sceso al 14%. Numeri che faranno sperare a tutti i web designer/developer che questo browser ci lasci definitivamente molto presto. Nel mondo occidentale le sue percentuali sono fra il 5%, negli Stati Uniti, ed il 7% dell’Unione Europea, ma sono China e Korea i più lenti ad aggiornarsi.

Via | StatCounter

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
15

PPA per Java su Firefox 3.5 in Ubuntu Jaunty

 

Da quando ho aggiornato Firefox alla versione 3.5 con Ubuntuzilla sono sempre rimasto soddisfatto. Dopo un po’ però mi sono accorto che non mi funzionavano più le applet in Java quando però nella lista dei plugin disponibili era indicato il supporto a Java con tecnologia open source (quindi IcedTea) che funzionava fino a poco prima. Ho cercato un po’ su internet e dicevano che anche il plugin proprietario non funzionava (a me dava già problemi prima), per cui era un altro motivo per non tentare di installarlo (oltre al fatto che è proprietario, appunto).

Ad un certo punto mi sono imbattuto nella segnalazione di bug decisiva. Tra i commenti un utente ha descritto in dettaglio il motivo del problema ed ha fornito una soluzione:

In summary, The Jaunty version of openjdk-6 IcedTeaPlugin is built against the xulrunner 1.9.0.x dev headers (which Firefox 3.0.x uses). IcedTeaPlugin creates an instance of nsIProcess using the Interface ID (IID) declared in those headers. The nsIProcess object then loads and manages the JVM in another process.

Firefox 3.5 uses xulrunner 1.9.1.x, which has ‘unfrozen’ the nsIProcess interface definition and consequently changed the IID. Therefore when xulrunner 1.9.1 is asked to create the nsIProcess object by IcedTeaPlugin it fails since the old xulrunner 1.9.0 IID doesn’t exist.

I’ve patched IcedTeaPlugin.cc to query the IID of nsIProcess at run-time rather than use the build-time definition. I’ve tested the same IcedTeaPlugin.so with Firefox 3.0 and 3.5 and both work correctly, starting the applet.

Allegato al messaggio c’è un debdiff. Ho subito cercato di imparare che cos’è e come si usa. L’operazione mi ha richiesto qualche ora di compilazione prima di accorgermi che i pacchetti li aveva già messi lui nel suo PPA! Ops… Perciò vi riporto qui le istruzioni per aggiornare OpenJdk ed avere di nuovo il vostro Java libero perfettamente funzionante.

Per prima cosa, dovete aggiungere il repository. Come al solito potete aggiungere le seguenti righe con lo strumento Sorgenti software, oppure aggiungendole in fondo al file /etc/apt/sources.list (ricordatevi di aprirlo come amministratore):

deb http://ppa.launchpad.net/intuitivenipple/ppa/ubuntu jaunty main
deb-src http://ppa.launchpad.net/intuitivenipple/ppa/ubuntu jaunty main

A questo punto fate nel terminale:

sudo apt-key adv --keyserver keyserver.ubuntu.com --recv-keys 29047922
sudo aptitude update

Ora con Synaptic potete installare il pacchetto icedtea6-plugin o aggiornarlo se è già presente. Ricordate, se l’avete, di disinstallare il plugin Java di Sun per evitare conflitti. Infine verificate che tutto funzioni all’apposita pagina di test.

P.s.: domenica ho aggiornato alla versione pre-finale di Ubuntu 9.10 quindi questo è uno degli ultimi post che leggerete a proposito di Jaunty sul mio blog. Ricordate che Karmic esce il 29 ottobre!

Posted in Linux Tagged: 9.10, firefox, firefox 3.5, jaunty, java, openjdk, ubuntu

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

lug
21

Firefox 3.5.1, non Shiretoko!

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

lug
03

Firefox 3.5, per bene, con l’antialiasing, su Ubuntu

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

lug
01

Firefox 3.5, per bene, con l’antialiasing, su Ubuntu Jaunty

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

lug
01

I video in fullscreen fanno crashare Firefox 3.5? Ecco come risolvere!

 

crashff35

Come ogni neonato che si rispetti, anche il nostro Firefox tende ad inciampare quando si tratta di muovere i primi passi.
Nella fattispecie Firefox 3.5 in Ubuntu sembra avercela a morte con i video flash in fullscreen. Nell’attesa che i developers facciano il loro lavoro e tappino definitivamente il buco, è possibile risolvere il problema con un piccolo tweak manuale, uno di quei sani interventi di artigianato locale che rendono la vita piacevole e gustosa :)

Niente paura, non si tratta di niente di complicato: questo piccolo trick è quindi  a prova di niubbo! Seguitemi e scoprirete come fare!

  1. Aprite un terminale e digitate:
    sudo gedit /usr/lib/firefox-3.5/firefox.sh
  2. Nella seconda riga del documento di testo incollate la seguente stringa:
    export LD_PRELOAD=/usr/lib/libGL.so.1
  3. Salvate il documento e riavviate Firefox. Buona visione!

Post (forse) correlati:

Condividi questo articolo:

Digg
del.icio.us
Facebook
TwitThis
Ping.fm
FriendFeed
LinkedIn
Wikio
MySpace
Google Bookmarks
Technorati
Live
MSN Reporter
Netvibes
Turn this article into a PDF!
E-mail this story to a friend!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
30

Scaricate Firefox 3.5

 

Post originale su Linux e dintorni

Scaricate Firefox 3.5

Giusto un piccolo promemoria rapido rapido.

Come da titolo provvedete subito a scaricare la nuova release di Firefox 3.5, veramente un ottimo browser migliorato in modo mostruoso rispetto alla, ormai vetusta, versione 3.0.

firefox35.png

Link al download

Ciao a tutti.

Condividi questo post:

del.icio.us
Facebook
Google
oknotizie
StumbleUpon
Tumblr
TwitThis
Digg
diggita
MySpace
Reddit
Technorati
ghenghe
tuttoblog
Wikio IT
Friendfeed

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
30

Tutte le novità di Firefox 3.5

 

firefox-512
Il nuovo logo di Firefox1 è solo una delle molte caratteristiche della nuova versione

Questo volpacchiotto lo aspettavamo ardentemente: lo abbiamo seguito al suo concepimento e osservato in ecografia. Per la sua salute ci siamo spesso preoccupati, scossi a causa dei continui ritardi del parto e dal vantaggio che i compagni di giochi rivali sembravano aver guadagnato sul nostro pupillo. La buona notizia è che la cicogna è ormai giunta ed è finalmente ora di stringere tra le braccia il nostro cucciolo. Desiderato, cullato e come ogni frutto succolento maturato lentamente e in modo naturale, Firefox ha visto la luce ad un anno dalla nascita del suo fratellino maggiore campione di download, con il quale il nuovo nato condivide ovviamente parte del suo DNA. Nonostante la dura prova di pazienza che mamma Mozilla ha chiesto a noi tutti – autentici estimatori del Panda Rosso – la lunga gestazione ci ha fornito un prodotto più maturo e succulento, capace di incorporare alcune tra le più brillanti caratteristiche già viste nei browser della concorrenza ma condite e rimescolate grazie all’esperienza dell’unico browser che è stato finora in grado di intraprendere e vincere l’arduo confronto nella guerra dei browser contro Internet Explorer.

Ecco in dettaglio quali sono le caratteristiche salienti2 di questa nuova versione:

Velocità e leggerezza

Dopo quasi un anno di sviluppo, il nuovo Firefox è finalmente in grado di competere in velocità con Safari 4 e Google Chrome 2 e questo grazie al nuovo motore JavaScript Trace Monkey che consente una più rapida esecuzione delle applicazioni web based più avanzate, come ad esempio Gmail, Google Docs, Maps e tutti quei servizi internet interattivi a cui l’appellativo di “sito” sta effettivamente un po’ stretto.
Il nuovo motore di rendering Gecko 1.9.1, inoltre, promette un uso molto più parsimonioso della nostra memoria e grazie allo “speculative parsing” una velocità di rendering ulteriormente migliorata.

Supporto alle nuove tecnologie del web

Firefox è ora in grado di sfruttare tutte le funzionalità offerte da HTML 5, tra cui le tanto decantate capacità di gestione dei formati video e audio senza bisogno di plugin o convertitori flash e la capacità di immagazzinare dati per l’esecuzione offline delle applicazioni web. Oltre a questo, Firefox supporta ora nativamente le immagini SVG, l’uso di fonts e caratteri non standard3 e grazie all’implementazione nativa del formato JSON4 consente una migliore esecuzione di applicazioni web complesse. Firefox può inoltre trarre vantaggio alla proprie capacità di geolocalizzazione. Grazie infatti al supporto di appositi standard aperti, Firefox è ora in grado offrire servizi e risultati di ricerca ottimizzati per l’area geografica in cui ci troviamo. Al momento non molti servizi web sono in grado di sfruttare questa funzionalità, ma è lecito pensare che nel prossimo futuro sempre più applicazioni web utilizzeranno questa possibilità per offrire servizi più pertinenti alle nostre esigenze.

Private Browsing

Chiaramente ispirata alla funzione “incognito” già introdotta in Chrome, la nuova funzione “Private browsing” di Firefox 3.5 consente di navigare il web senza che i dati relativi alle nostre consultazioni più segrete vengano registrate in cache e cronologia. Ogni cookie raccolto dal browser durante una sessione di navigazione “privata” viene eliminato insieme al resto dei dati alla chiusura della finestra di navigazione in modo da garantire il massimo della privacy quando lo desideriamo. Ma mozilla non si limita a copiare le funzionalità di Chrome. Il private browsing di Firefox 3.5, infatti, è un concetto trasversale al browser e se per caso volete nascondere i dati relativi la consultazione di un sito consultato in modalità “normale”, un apposito comando vi consente ora di eliminare tutte le informazioni relative a quel sito, o alla navigazione su quel sito negli ultimi giorni o nelle ultime ore. Nonostante alcuni credano che questa funzione di Private Browsing serva unicamente a consentire la consultazione segreta di siti pornografici (non a caso questa funzione viene goliardicamente definita “Porn Mode”) va ricordato che eliminare le proprie informazioni personali può essere invece molto utile anche quando si naviga sul computer di amici e dove si vuole evitare di lasciare tracce, password o informazioni sensibili che potrebbero essere trafugate ad usate a nostra insaputa.

Gestione di Tab e finestre migliorata

In stile Internet Explorer 7/8, un nuovo pulsante “+” affianca ora le schede aperte, consentendoci di aprire una nuova scheda con un semplice clic. Da Chrome invece, Firefox eredita la possibilità di “staccare” una tab e trasformarla in una finestra autonoma. L’operazione funziona anche al contrario: da due finestre è possibile passare ad una sola semplicemente trascinando la tab della finestra 2 alla barra delle tab della finestra 1… insomma versatilità assoluta!
Altra novità è la funzione “undo” per le schede e le finestre chiuse per sbaglio. Firefox 3.5 permette ora di ripristinarle magicamente.

Personalizzazione migliorata

Oltre ai consueti temi ed estensioni, firefox supporta ora le “Firefox Personas”, in pratica dei temi più avanzati che vi consentono di personalizzare in modo più avanzato il vostro browser preferito

Supporto multipiattaforma

Nonostante le parole e le promesse di Google, a tutt’oggi Firefox resta l’unica applicazione “full-featured” e completa disponibile per tutte le piattaforme contemporaneamente e con lo stesso numero di funzionalità. Firefox mira ad essere il miglior browser in ogni contesto e per questo è concepito per integrarsi perfettamente nell’ambiente operativo in cui viene utilizzato. Sia gli utenti GNU/Linux che quelli Windows e MacOSX avranno dunque da subito a disposizione uno strumento potente e perfettamente integrato nel proprio sistema per una migliore esperienza d’uso.

Ora che Firefox 3.5 è stato finalmente rilasciato, non vi resta che correre alla pagina di download e scaricare la vostra copia gratuita! Per gli utenti ubuntu (e Mint) è disponibile un repository PPA delle daily builds di Firefox che dovrebbe permettervi nelle prossime ore5 di ottenere il volpacchiotto senza sforzi. Se invece siete fedeli alla filosofia di vita “tutto e subito”, felipe ha pubblicato sul suo blog le istruzioni su come utilizzare il tarball ufficiale scaricabile dal sito. È un’operazione lecita che io tuttavia sconsiglio… i repository sono così comodi…

Note:

  1. Notate i maggiori dettagli nel pelo della volpe e le fiamme 3D che avvolgono il globo
  2. per chi lo desidera Mozilla ha presentato negli scorsi giorni un interessante video in lingua inglese… eccovelo

  3. gli sviluppatori potranno utilizzare la funzione @font-face linkabile ad un CSS per definire l’uso di un font alternativo che sarà caricato sul server insieme alle pagine web create. In questo modo tutti gli utenti saranno in grado di visualizzare caratteri “esotici” anche se il font previsto dallo sviluppatore non è installato sul client utilizzato dall’utente
  4. Acronimo di Java Script Object Notation, si tratta di un formato adatto per lo scambio di dati in applicazioni client-server e viene utilizzato molto nei programmi che utilizzano la tecnologia AJAX
  5. al momento in cui scrivo il repository contiene ancora la versione RC2

Post (forse) correlati:

Condividi questo articolo:

Digg
del.icio.us
Facebook
TwitThis
Ping.fm
FriendFeed
LinkedIn
Wikio
MySpace
Google Bookmarks
Technorati
Live
MSN Reporter
Netvibes
Turn this article into a PDF!
E-mail this story to a friend!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
30

Disponibile Firefox 3.5

 

firefox logoE’ finalmente disponibile per il dowload la versione 3.5 di Mozilla Firefox.

Numerose le nuove funzionalità introdotte:

Mike Beltzner, direttore di firefox, ha pubblicato una lista comprensiva delle nuove funzionalità di Firefox 3.5.

Sul sito ufficiale è disponibile la release note della nuova versione. Il software è disponibile a questo indirizzo.

Via | Mozilla Blog

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
30

Tra qualche ora: Firefox 3.5

 

firefox-512
Il nuovo logo di Firefox1 è solo una delle molte caratteristiche della nuova versione
il cui rilascio è previsto nelle prossime ore

Questo volpacchiotto lo aspettavamo ardentemente: lo abbiamo seguito al suo concepimento e osservato in ecografia. Per la sua salute ci siamo spesso preoccupati, scossi a causa dei continui ritardi del parto e dal vantaggio che i compagni di giochi rivali sembravano aver guadagnato sul nostro pupillo. La buona notizia è che la cicogna è ormai in viaggio e presto potremo stringere tra le braccia il nostro cucciolo. Desiderato, cullato e come ogni frutto succolento maturato lentamente e in modo naturale, Firefox vedrà finalmente  quest’oggi ad un anno dalla nascita del suo fratellino maggiore campione di download, con il quale il nuovo nato condivide ovviamente parte del suo DNA. Nonostante la dura prova di pazienza che mamma Mozilla ha chiesto a noi tutti – autentici estimatori del Panda Rosso – la lunga gestazione ci darà un prodotto più maturo e succulento, capace di incorporare alcune tra le più brillanti caratteristiche già viste nei browser della concorrenza ma condite e rimescolate grazie all’esperienza dell’unico browser che è stato finora in grado di intraprendere e vincere l’arduo confronto nella guerra dei browser contro Internet Explorer.

Ecco in dettaglio quali sono le caratteristiche salienti2 di questa nuova versione:

Velocità e leggerezza

Dopo quasi un anno di sviluppo, il nuovo Firefox sarà finalmente in grado di competere in velocità con Safari 4 e Google Chrome 2 e questo grazie al nuovo motore JavaScript Trace Monkey che rivaleggia con V8 e che consentirà una più rapida esecuzione delle applicazioni web based più avanzate, come ad esempio Gmail, Google Docs, Maps e tutti quei servizi internet interattivi a cui l’appellativo di “sito” sta effettivamente un po’ stretto.
Il nuovo motore di rendering Gecko 1.9.1, inoltre, promette un uso molto più parsimonioso della nostra memoria e grazie allo “speculative parsing” una velocità di rendering ulteriormente migliorata.

Supporto alle nuove tecnologie del web

Firefox è ora in grado di sfruttare tutte le funzionalità offerte da HTML 5, tra cui le tanto decantate capacità di gestione dei formati video e audio senza bisogno di plugin o convertitori flash e la capacità di immagazzinare dati per l’esecuzione offline delle applicazioni web. Oltre a questo, Firefox supporterà nativamente le immagini SVG, l’uso di fonts e caratteri non standard3 e grazie all’implementazione nativa del formato JSON4 consentirà una migliore esecuzione di applicazioni web complesse. Firefox potrà inoltre trarre vantaggio alla proprie capacità di geolocalizzazione. Grazie infatti al supporto di appositi standard aperti, Firefox sarà in grado offrire servizi e risultati di ricerca ottimizzati per l’area geografica in cui ci troviamo. Al momento non molti servizi web sono in grado di sfruttare questa funzionalità, ma è lecito pensare che nel prossimo futuro sempre più applicazioni web utilizzeranno questa possibilità per offrire servizi più pertinenti alle nostre esigenze.

Private Browsing

Chiaramente ispirata alla funzione “incognito” già introdotta in Chrome, la nuova funzione “Private browsing” di Firefox 3.5 consentirà di navigare il web senza che i dati relativi alle nostre consultazioni più segrete vengano registrate in cache e cronologia. Ogni cookie raccolto dal browser durante una sessione di navigazione “privata” verrà eliminato insieme al resto dei dati alla chiusura della finestra di navigazione in modo da garantire il massimo della privacy quando lo desideriamo. Ma mozilla non si limita a copiare le funzionalità di Chrome. Il private browsing di Firefox 3.5, infatti, è un concetto trasversale al browser e se per caso volete nascondere i dati relativi la consultazione di un sito consultato in modalità “normale”, un apposito comando vi consentirà di eliminare tutte le informazioni relative a quel sito, o alla navigazione su quel sito negli ultimi giorni o nelle ultime ore. Nonostante alcuni credano che questa funzione di Private Browsing serva unicamente a consentire la consultazione segreta di siti pornografici (non a caso questa funzione viene goliardicamente definita “Porn Mode”) va ricordato che eliminare le proprie informazioni personali può essere invece molto utile anche quando si naviga sul computer di amici e dove si vuole evitare di lasciare tracce, password o informazioni sensibili che potrebbero essere trafugate ad usate a nostra insaputa.

Personalizzazione migliorata

Oltre ai consueti temi ed estensioni, firefox supporta ora le “Firefox Personas”, in pratica dei temi più avanzati che vi consentiranno di personalizzare in modo più avanzato il vostro browser preferito

Supporto multipiattaforma

Nonostante le parole e le promesse di Google, a tutt’oggi Firefox resta l’unica applicazione “full-featured” e completa disponibile per tutte le piattaforme contemporaneamente e con lo stesso numero di funzionalità. Firefox mira ad essere il miglior browser in ogni contesto e per questo è concepito per integrarsi perfettamente nell’ambiente operativo in cui viene utilizzato. Sia gli utenti GNU/Linux che quelli Windows e MacOSX avranno dunque da subito a disposizione uno strumento potente e perfettamente integrato nel proprio sistema per una migliore esperienza d’uso.

Ora non ci resta che attendere con trepidazione il rilascio ufficiale. Nonappena saprò che è disponibile per il download comunicherò la cosa tramite Neffscape Live (potete seguirlo automaticamente usando twitter). Nell’attesa, se lo desiderate, potete provare a scaricarvi una release candidate. Io la uso da qualche tempo con soddisfazione grazie ai repository PPA per ubuntu, peccato solo per il supporto un po’ zoppicante ad alcuni siti con video in flash… speriamo che questo problema sia stato nel frattempo risolto!

Note:

  1. Notate i maggiori dettagli nel pelo della volpe e le fiamme 3D che avvolgono il globo
  2. per chi lo desidera Mozilla ha presentato negli scorsi giorni un interessante video in lingua inglese… eccovelo

  3. gli sviluppatori potranno utilizzare la funzione @font-face linkabile ad un CSS per definire l’uso di un font alternativo che sarà caricato sul server insieme alle pagine web create. In questo modo tutti gli utenti saranno in grado di visualizzare caratteri “esotici” anche se il font previsto dallo sviluppatore non è installato sul client utilizzato dall’utente
  4. Acronimo di Java Script Object Notation, si tratta di un formato adatto per lo scambio di dati in applicazioni client-server e viene utilizzato molto nei programmi che utilizzano la tecnologia AJAX

Post (forse) correlati:

Condividi questo articolo:

Digg
del.icio.us
Facebook
TwitThis
Ping.fm
FriendFeed
LinkedIn
Wikio
MySpace
Google Bookmarks
Technorati
Live
MSN Reporter
Netvibes
Turn this article into a PDF!
E-mail this story to a friend!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
29

Mozilla Weave e la vita ti sorride

 

Post originale su Linux e dintorni

Mozilla Weave e la vita ti sorride

Weave un progetto che dona la felicità agli utilizzatori di Firefox che si dividono su macchine diverse per il loro lavoro

weave_logo.jpgBrowser, software sempre più complessi con capacità impensabili fino a qualche anno fa, in grado di organizzare la nostra vita, i nostri dati e le nostre credenziali.

Mozilla Weave nasce proprio per sopperire ad una delle mancanze storiche di tutti i browser, credo che molti di voi abbiano più di un pc, magari un desktop ed un portatile oppure netbook, con il quale navigare su internet attraverso i rispettivi browser installati all’interno delle macchine.

Il classico problema in questi casi si chiama sincronia, avere a disposizione sempre in ogni vostra macchina un browser completo di password, bookmark, impostazioni personali e, più in generale, tutto quello che compete le impostazioni del vostro programma di navigazione preferito risparmia certamente a voi odiose imprecazioni nel bel mezzo vostre scorribande digitali.

Weave è in grado di effettuare un backup di tutte le vostre impostazioni per poi trasferirle e sincronizzarle comodamente alle altre installazioni del vostro Firefox.

L’uso è quanto di più banale possiate desiderare, una volta scaricato il plugin, installato e riavviato il software potrete da subito creare un nuovo profilo compilando gli appositi moduli di registrazione accessibili direttamente dal menù strumenti del browser; completata la procedura si avvierà in automatico un backup dei dati in questione i quali verranno inviati tramite web al vostro account pronti per essere scaricati e sincronizzati sul vostro secondo Firefox.

I dati da sincronizzare possono essere facilmente personalizzati attraverso il pannello di configurazione del plugin in questione ed i dati trasferiti sono automaticamente criptati per rendere il processo estremamente sicuro.

Attualmente il software è in grado di funzionare solo su Firefox in versione 3.5 RC e successive se volete quindi godere delle comodità del tool vi consiglio di aggiornare subito il browser all’ultima release candidate disponibile, per altro l’aggiornamento è consigliato a priori visti i miglioramenti riscontrabili nella versione in questione rispetto alla ormai vecchia 3.0.

Concludendo, Weave è quello di cui avevo estremamente bisogno, un tool in grado di fare in un colpo la felicità di chiunque si avvalga per il proprio lavoro o svago di più macchine.

Link

Ciao a tutti.

Condividi questo post:

del.icio.us
Facebook
Google
oknotizie
StumbleUpon
Tumblr
TwitThis
Digg
diggita
MySpace
Reddit
Technorati
ghenghe
tuttoblog
Wikio IT
Friendfeed

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
29

Firefox 3.5 in Italiano su Ubuntu senza repository

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
22

Seconda Release Candidate per Firefox 3.5

 

firefox logoÈ stata resa disponibile per il download la seconda Release Candidate del popolare browser del panda rosso.

LA RC presenta pochi miglioramenti rispetto alla versione precedente, ma contiene tutte le nuove features della versione 3.5 di firefox: Gecko 1.91, la gestione dei componenti audio-video di HTML5, API W3C per la geo-localizzazione e il Private Browsing.

Gli utenti che già utilizzano la Beta4 o la RC1 riceveranno automaticamente la notifica della presenza dell’aggiornamento; per coloro invece che non voglio attendere la release finale, la Release Candidate è scaricabile dal sito ufficiale.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
11

A Firefox…..e namo!!!

 

Post originale su Linux e dintorni

A Firefox…..e namo!!!

Firefox, i suo problemi e quello che non si sta facendo, a mio avviso, per risolverli

Osservate attentamente:

Clicca qui per vedere il video incorporato.

Clicca qui per vedere il video incorporato.

Questi due tizi hanno una cosa in comune, sono veloci…estremamente veloci….velocissimi.

  • IE 8
  • Chrome 2
  • Safari 4

anche in questo elenco vedo velocità ma stranamente non ci sono cose che accomunano i due filmati riportati sopra con questa lista di browser.

I due baldi giovani che hanno prestato la loro faccia e la loro particolare abilità al video lo hanno fatto per creare dei filmati adatti a pubblicizzare quella che sarà la nuova versione di Firefox ovvero la release 3.5.

Tutti possono partecipare caricando la propria performance attraverso la pagina appositamente creata dal team di Mozilla contribuendo così alla diffusione di Firefox certamente però non sono qui a scrivere per parlare di marketing ma bensì per dare fondo alla mia disperazione creando una lamentazione.

Genericamente prima di fare pubblicità si tende ad avere un prodotto valido da immettere sul mercato, un prodotto che sia superiore agli altri in tutti o in alcuni degli aspetti fondamentali per la categoria commerciale che si desidera aggredire, momentaneamente Firefox non ha nulla di tutto ciò.

Lento, pesante ed infinitamente avido di ram, un progetto che andrebbe al più presto lasciato morire nel dimenticatoio per passare ad altro di più snello e funzionale.

Oltre a tutte queste patologie che fin da troppo tempo affliggono il software in questione ci si mettono anche i ritardi nello sviluppo della nuova versione; ed è qui che mi sono chiesto cosa stesse succedendo all’interno degli uffici di Firefox…..poi questo articolo di Punto Informatico mi riporta alla luce ed alla verità.

Si sta facendo fuffa, operazioni commerciali, si cerca di recuperare il terreno perduto sul fronte della diffusione del browser all’interno di quelle piattaforme da sempre colonizzate in modo stabile dal prodotto di Microsoft.

Non che ci sia nulla di male in tutto questo, se Firefox non si è da subito affermato come browser di default in molti computer lo si deve alla scarsa pubblicità che il progetto aveva, ma ritengo in tutta onesta che sarebbe una mossa più sensata ed intelligente costruire prima un prodotto imbattibile o, come descrivevo sopra, con qualità invidiabili dalla concorrenza e poi passare, ma solo in un secondo tempo, alla promozione dello stesso.

Inutile allora creare servizi gratuiti dedicati ad aziende che permettano di personalizzare Firefox in tutte le sue parti, di inserire grafiche altrettanto individuali per aumentare la penetrazione del prodotto rispetto al rivale storico IE 8, guardiamo la realtà dei fatti, ora come ora IE 8 ha una marcia in più agli occhi del classico utente che guarda ad i tempi di caricamento delle pagine senza curarsi dei rischi sulla sicurezza.

Firefox è stato il mio browser fin dalla sua prima uscita, lo adorato, odiato, maledetto e letteralmente baciato ma adesso è arrivato il tempo di affrontare i problemi che lo affliggono, spero vivamente in una 3.5 all’altezza della concorrenza per ora nessuna rimozione ma quando lavoro sotto Mac Osx safari si è guadagnato il mio consenso.

Ciao a tutti.

Condividi questo post:

del.icio.us
Facebook
Google
oknotizie
StumbleUpon
Tumblr
TwitThis
Digg
diggita
MySpace
Reddit
Technorati
ghenghe
tuttoblog
Wikio IT
Friendfeed

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top