gen
13

Spegnere il bluetooth all’avvio

 

Ubuntu ha una comodissima applet per accendere e spegnere il bluetooth. È così dalle ultime versioni per la verità, prima era un po’ una scocciatura. :P Indubbiamente l’interfaccia migliora ad ogni rilascio, anche per merito del progetto One Hunder Paper Cuts.

Sorge un problema nel momento in cui vogliamo però decidere se all’avvio del nostro sistema Linux (vale per tutte le distribuzioni) il bluetooth debba essere acceso oppure spento. Ci avete mai pensato?

La spia disgraziata

Se il vostro portatile non ha l’interruttore hardware per disattivarlo, il dente blu continua a rimanere attivo. Io non uso quasi mai il bluetooth, e se volessi farlo, so di avere l’applet di Ubuntu. Perché quindi dovrebbe rimanere acceso di default? ;) Oltretutto con tutto quello che consumano solo i led di indicazione, figuriamoci l’antenna sempre attiva.

Tempo fa avevo cercato una soluzione, e avevo trovato dei comandi da terminale che non ero riuscito a riutilizzare. Pare infatti si trattasse di istruzioni che dipendono in qualche modo dal modello di adattatore Bluetooth che si possiede. Eppure l’applet di Ubuntu è universale, quindi ci doveva essere qualcos’altro. Alla fine l’ho trovato.

Per fare in modo che il nostro sistema spenga automaticamente il bluetooth all’avvio (resta acceso circa fino a quando si deve fare il login, poi si spegne) è sufficiente modificare il file di sistema rc.local, che è una sorta di “esecuzione automatica” per tutti gli utenti, ancor prima che qualcuno inserisca i dati di accesso. Tutto quanto viene eseguito da questo script è avviato con i permessi di amministrazione. Dunque si apre il file:

gksu gedit /etc/rc.local

Ora bisogna individuare l’ultima riga, che è sempre exit 0 e subito prima di essa inserire questa riga:

/sbin/rfkill block bluetooth

Ora non resta altro da fare che salvare il file. Provate a riavviare e vedrete che a parte un piccolo periodo iniziale, quando il sistema è partito il bluetooth si spegne automaticamente. La cosa migliore è che questo blocco non interferisce con l’applet che continua a funzionare, per cui se volete riattivarlo basta un click! ;)

Popularity: unranked [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

gen
02

Caffeine: una comoda gnome applet per Ubuntu

 

Vi sarà spesso capitato di allontanarvi dal pc e tornare e trovare lo schermo spento, oppure durante le vostre discussioni all’esame o durante una proiezione di una presentazione di veder partire il vostro salvaschermo interrompendovi sul più bello, oppure ancora di guardare qualche film o video e subito si ripresentano questi inconvenienti?

Invece di andare a disabilitare tutti questi servizi manualmente potete farvi aiutare da una piccola applet: Caffeine.
Caffeine è una piccolissima applet che può essere attivata o disattivata con un semplice click. Il risultato?
Quando è attiva impedirà alla vostra macchina di stopparsi oppure che il salvaschermo venga attivato. Installare Caffeine è davvero semplice e come sempre potete scegliere di usare i repository ppa per rimanere sempre aggiornati sulle nuove versioni oppure tramite pacchetti deb.
C’è da dire però che Caffeine è disponibile solo per Ubuntu 9.10 Karmic ed Ubuntu 9.04 Jaunty.
Adesso vediamo come installare Caffeine su Ubuntu in modo semplice e veloce.

Installazione tramite repository

Ubuntu 9.10 Karmic

In questo caso è davvero tutto molto rapido e veloce. Digitate da terminale:

sudo add-apt-repository ppa:caffeine-developers/ppa

aggiornare la lista pacchetti ed installare caffeine:

sudo apt-get update && sudo apt-get install caffeine

Ubuntu 9.04 Jaunty

Per Jaunty invece bisogna usare la classica procedura. Aprite il terminale e digitate:

sudo gedit /etc/apt/sources.list

ed incollate a fine file i repository:

#Caffeine
deb http://ppa.launchpad.net/caffeine-developers/ppa/ubuntu jaunty main
deb-src http://ppa.launchpad.net/caffeine-developers/ppa/ubuntu jaunty main

importate la chiave GPG:

sudo apt-key adv –keyserver keyserver.ubuntu.com –recv-keys 569113AE

aggiornate la lista dei pacchetti:

sudo apt-get update

ed installate caffeine:

sudo apt-get install caffeine

Installazione tramite pacchetti deb

Collegatevi nella homepage di caffeine e scaricate a destra il .deb relativo alla vostra versione di Ubuntu ed installatelo o con gdebi oppure da terminale:

sudo dkpg -i *.deb

Ecco due screen di caffeine in azione:

Caffeine attivato

Caffeine disattivato

Credo possa essere utile ;)

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
19

Debian: risolvere il problema delle Applet Java

 

Boh, non so se è successo solamente a me, ma da qualche tempo non riesco (non riuscivo ora) a visualizzare neanche una stramaledetta applet con la mia debian instabile!

Infatti, se provavo ad accedere ad un qualche sito che conteneva delle applet java, mi ritornata un errore… che recitava cose pese:

java.net.ConnectException: Network is unreachable

Cercando in giro, ho trovato la soluzione:

In pratica, bisogna editare un file di configurazione:

vim ~/.java/deployment/deployment.properties

aggiungendo alla fine una cosa del genere:

deployment.javaws.jre.0.args=-Djava.net.preferIPv4Stack=true

De matonne :D

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

dic
01

Streaming rai.tv senza Silverlight / Moonlight

 


Script che ci consente di visualizzare i canali RAI in streaming senza usare Firefox e le sue pesanti (e a volte malfunzionanti) estensioni:

http://www.slacky.eu/wikislack/index.php?title=Rai.tv_senza_silverlight

Per chi preferisse un applet gnome per gestire gli streaming RAI potete installare UbuntuwinTV:

http://ubuntuwin.altervista.org/

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
17

GMail e Ubuntu: tutto sotto controllo con cGMail applet

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ott
02

Applet main menu lento in apertura

 

Ho sostituito l applet di gnome MENU BAR con l applet MAIN MENU (avevo bisogno di spazio sul pannello).

L apertura del menu pero e diventatata lentissima, spesso dovevo aspettare qualche secondo prima di riuscire ad accedere alle varie voci.

Pare che il problema fosse dato dalla gestione delle icone dei menu. Problema decisamente affrontabile con un aggiornamento della cache delle icone, ottenibile con il comando:

sudo gtk-update-icon-cache –force –ignore-theme-index PATH_DELLE_ICONE

nel mio caso:

sudo gtk-update-icon-cache –force –ignore-theme-index /usr/share/icons/Human-O2

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
22

Tv – Rai – Radio su Ubuntu grazie ad Ubuntuwin tv

 
Ubuntu e TV grazie ad Ubuntuwin TV

Ubuntu e TV grazie ad Ubuntuwin TV

Ubuntuwin tv è una fantastica applicazione che ci permetterà di guardare sul nostro ubuntu con un solo click tanti programmi Tv tra cui tutta la Rai ed alcuni Radio. Il programma è in continuo aggiornamento ma è già ad un ottimo punto.

Non abbiamo bisogno di nulla, solamente di VLC aggiornato. Se non tenete VLC potete installarlo seguendo questa guida.

Bene, siamo pronti ad installare adesso Ubuntuwin tv. Scarichiamolo dal sito ufficiale. Come potete notare si tratta di un semplice file .deb che possiamo facilmente installare con un doppioclick o con il seguente comando:

sudo dpkg -i *.deb && sudo apt-get install -f

Adesso andiamo sul pannello di GNOME in alto, clickiamo con il tasto destro eppoi “Aggiungi al Pannello” e cerchiamo Ubuntuwin Tv. Ci comparirà una icona e cliccandoci sopra potremmo scegliere tra TV e Radio.

Appena cliccherete un canale si aprirà VLC. Alla voce config potete invece potete configurare l’applet per avere ad esempio la riproduzione a schermo intero.

Registrare trasmissioni

Possiamo anche registrare gli eventi televisivi. Andiamo su VLC e da menu ” Visualizza ” spuntiamo ” Controlli Avanzati “. Adesso il bottone rosso per la registrazione è comparso e possiamo registrare tutto ciò che vogliamo.

Aggiungere nuovi canali

Se vogliamo aggiungere alcuni canali basterà configurare un piccolo file di testo:

sudo gedit /etc/canali1.txt

La sintassi da rispettare è:

NOME CANALE#URL canale

Ad esempio se volessimo aggiungere RAI UNO TG ECONOMIA, basterà inserire la riga:

RAI UNO TG ECONOMIA#--http-user-agent="Mozilla/5.0 (X11; U; Linux i686; en-US; rv:1.9.0.6) Gecko/2009020911 Ubuntu/8.10 (intrepid) Firefox/3.0.6" http://mediapolis.rai.it/relinker/relinkerServlet.htm?cont=987

Ovviamente dovete cercare gli url del canale e non quelli dei siti.

Evitare la visualizzazione di più canali contemporaneamente

Andate su VLC nel menu Strumenti -> Preferenze -> Istanze ed inserire la spunta in “Consenti una sola istanza“.

Tool davvero indispensabile!!

[Fonte | Istitutomajorana]

Vuoi caricare il tuo cellulare in modo gratuito veloce e legale?
Vinciricarica e Vinciricariche possono aiutarti!

Vuoi aumentare la velocità dei tuoi download,dello streaming e migliorare la qualità del video?? Scarica Speed Downloading, un programma gratuito di cui non ti pentirai.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
22

Music Applet: controlla la tua musica direttamente dalla system tray di Ubuntu

 
Music-Applet: Gestisci la tua musica dal pannello di GNOME

Music-Applet: Gestisci la tua musica dal pannello di GNOME

Music Applet è un applet che ci permetterà di gestire direttamente dal nostro pannello di GNOME tutta la nostra musica preferita. Per chi possiede Ubuntu basterà cercare music-applet nei propri repository. Per installarlo infatti basterà un semplice:

sudo apt-get install music-applet

Ora andiamo sul pannello di gnome in alto o dove lo tenete collocato, click con il tasto destro e selezioniamo “Aggiungi al Pannello” e aggiungiamo Music-Applet.

Music-Applet funziona con tutti i maggiori player audio come potete notare dall’immagine sottostante ed è anche possibile decidere cosa visualizzare e cosa no sul pannello.: possiamo ad esempio decidere di visualizzare o meno il Rating della canzone, il titolo, i pulsanti di controllo e altro.

Da installare assolutamente ;)

Vuoi caricare il tuo cellulare in modo gratuito veloce e legale? Vinciricarica e Vinciricariche possono aiutarti!

Vuoi aumentare la velocità dei tuoi download,dello streaming e migliorare la qualità del video?? Scarica Speed Downloading, un programma gratuito di cui non ti pentirai.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

ago
21

Keyboard Indicator Applet: bandiere invece del nome

 


Dovendo utilizzare tastiere di diverse nazionalita o scrivere testi in piu lingue, e molto utile l applet gnome-keyboard-indicator che visualizza nel pannello di Gnome la configurazione attuale della tastiera, consentendo con un semplice click di switchare su tutte quelle disponibili e preimpostate dall utente.
Normalmente l applet visualizza il nome abbreviato della nazionalita (ita, usa, ecc ecc) ma e sicuramente meglio (oltreche visivamente piu piacevole) sostituire questo nome con la bandiera corrispondente.

Le immagini delle bandiere possono essere posizionate nella directory /usr/share/pixmaps/flags e come nome devono segure la sintassi xx.png dove xx deve essere sostituito dal codice ISO della nazione (it.png, us.png, ro.png, gb.png).

Ovviamente le immagini devono essere dimensionate per poter essere contenute nel pannello (pare che utilizzando il formato xx.svg il dimensionamento sia automatico ma al momento non mi e stato possibile testare la cosa) io ho scelto la dimsione 30×20 (utilizzando un pannello alto 21 pixel)

Ora dobbiamo attivare la visualizzazione delle bandiere, lanciate il comando:

gconf-editor

e selezionate la voce:

/desktop/gnome/peripherals/keyboard/indicator/showFlags


Al prossimo logon su Gnome vedrete apparire le bandiere sul pannello.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
21

Streaming Audio: condividere musica con un server DAAP

 

DAAP (Digital Audio Access Protocol) e il protocollo introdotto da Apple per condividere i propri media su reti LAN con il suo software iTunes.

E possibile configurare una macchina come server DAAP e accedervi da vari client: Rhythmbox, Winamp, Amarok. In questo modo i file audio presenti sul server possono essere ascoltati su tutti i pc della rete.

Vediamo come installare e configurare un server DAAP su Debian e Ubuntu:

apt-get install mt-daapd

Occorre poi editare il file /etc/mt-daapd.conf facendo soprattutto attenzione a questo settaggio:

mp3_dir

Indica la directory che contiene i file da condividere, es.:

mp3_dir = /home/media/music

Eseguire un restart del servizio:

/etc/init.d/mt-daapd restart

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
11

Dockbarx: Dockbar in stile Windows 7

 

Ci siamo trasferiti su freetimesblog.altervista.org

Clicca qui per leggere l’articolo.

I feed del nuovo blog:

Cucina -> http://freetimesblog.altervista.org/blog/?cat=4&feed=rss2

Musica -> http://freetimesblog.altervista.org/blog/?cat=3&feed=rss2

Ubuntu -> http://freetimesblog.altervista.org/blog/?cat=10&feed=rss2

Posted in Personalizzazione Ubuntu

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

giu
10

GlobalMenu: un menù condiviso sul pannello di Gnome

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

mag
07

Cpu scaling sul mio notebook

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

apr
23

Temperatura sotto controllo in GNOME

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

nov
11

Keyboard Status Applet: ottimo plasmoide per openSUSE su Eee Pc

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top