mag
18

Degradare un video con FFmpeg

 

Tra i mezzi di conversione tra formati video diversi in ambiente GNU/Linux, svettano per popolarità FFmpeg e mencoder.

Mi sono già occupato di FFmpeg, ma voglio tornare sull argomento per cercare di approfondirlo maggiormente, ad esempio se si desidera convertire un file flv (flash) in mpeg, si dovrà utilizzare un istruzione simile alla seguente:

ffmpeg -i inputfile.flv -sameq outputfile.mpeg

FFmpeg è abbastanza intelligente da prendersi cura del file che gli date in pasto, vi faccio notare  che ho utilizzato l'opzione "-sameq", per indicare a FFmpeg di utilizzare la stessa qualità audio e video del file di input.

Possiamo utilizzare diverse altre opzioni, ad esempio se si desidera ridurre la risoluzione del file di output , è possibile impostare la dimensione del frame finale del video usando lo switch “-s”:

ffmpeg -i  inputfile.avi  -s 320×240  outputfile.avi

Si può anche usare una notazione diretta al posto di scrivere la risoluzione, ad esempio, “hd720″ sta per “1280×720″.

A volte, si potrebbe voler forzare l utilizzo di un particolare tipo di codec o formato per la conversione, si può facilmente farlo usando l opzione “-vcodec”:

ffmpeg -i  inputfile.mpg  -vcodec mpeg4 outputfile.avi

Se invece si vuole forzare un formato particolare, si utilizza l opzione “-f”

Al fine di ottenere un elenco di tutti i formati supportati da ffmpeg, eseguite il comando seguente:

ffmpeg -formats

Ora che abbiamo visto queste cose, vediamo come convertire un file di alta qualità, magari girato con una videocamera in un file a bassa qualità, diciamo flv.

Vogliamo ottenere un file di output che abbia le seguenti caratteristiche:

Bitrate video: <500 kbps
Aspect Ratio: 480×360
Bitrate audio: 32kbps
Fotogrammi al secondo: 25

Per il nostro scopo, useremo il seguente comando:

ffmpeg -i  file_input.mov  -ar 22050  -ab 32k  -r 25  -s 480×360  -vcodec flv -qscale 9.5 file_output.avi

“ar” è utilizzato per impostare la frequenza audio del file di output, il valore predefinito è 41000Hz ma stiamo utilizzando un valore basso per produrre un file di bassa qualità flv.

“qscale” è una scala di quantizzazione, fondamentalmente una scala di qualità per la codifica, un numero minore indica una qualità superiore, provate a eseguire il comando con e senza l opzione “qscale” per rendevi conto della differenza di qualità.

Spero di aver coperto la maggior parte delle opzioni che consentono di convertire facilmente i video  in vari formati multimediali.

Popularity: 1% [?]

  • OkNotizie
  • Upnews
  • Wikio



Puoi visualizzare il post originale qui.




Fatal error: Call to undefined function wp23_related_posts() in /home/tuxfeed/public_html/wp-content/themes/df_marine/index.php on line 68