set
25

Ubuntu Wallpaper: li ricordate?

 

Ubuntu Wallpaper: eccoli tutti

Ubuntu Wallpaper: eccoli tutti

Molti utenti ubuntu avranno sicuramente provato, cambiato o aggiornato la propria versione nel tempo, magari dalla 4.10 alla 9.04 ( a breve arriverà la 9.10 come molti sapranno ^^ ) non ne avete mancato nemmeno una. Tra le varie caratteristiche caratterizzanti di ogni versione vi è sicuramente lo sfondo di default. Li ricordate tutti? Eccoli in ordine dalla versione di ubuntu 4.10 ad oggi.

Ubuntu 4.10 Warty Warthog

warty

Ubuntu 5.04 Hoary Hedgehog

Ubuntu 5.10 Breezy Badger

breezy

Ubuntu 6.04 Dapper Drake

dapper

Ubuntu 6.10 Edgy Eft

edgy

Ubuntu 7.04 Feisty Fawn

feisty

Ubuntu 7.10 Gutsy Gibbon

gutsy

Ubuntu 8.04 Hardy Heron

hardy

Ubuntu 8.10 Intrepid Ibex

intrepid

Ubuntu 9.04 Jaunty Jackalope

jaunty

dulcis in fundo, questo dovrebbe essere il wallpaper di default di Ubuntu 9.10 Karmic Koala

karmic

Dite la verità, vi è venuta un pò di nostalgia? :)

Vuoi aumentare la velocità dei tuoi download,dello streaming e migliorare la qualità del video?? Scarica Speed Downloading, un programma gratuito di cui non ti pentirai.

Vuoi caricare il tuo cellulare in modo gratuito veloce e legale?
Vinciricarica e Vinciricariche possono aiutarti!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Novità grafiche per Ubuntu Karmic

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Nuova schermata di login per Ubuntu 9.10 Karmic Koala?

 

Seguendo il forum ufficiale della distribuzione in questione, ci è capitato di imbatterci in un thread nel quale si discute della possibilità di trovare un ridisegnato GDM nella prossima release di Ubuntu.

Da tempo gli utenti si aspettano un deciso rinnovamento grafico della più popolare distro Linux tuttora esistente ma se per alcuni questo rinnovamento sembra alle porte, per altri pare che ci sia ancora da aspettare. Lo screen che vedete in testa a questo articolo è riferito ad un mockup, ma insistenti voci indicano chiaramente che in Karmic Koala troveremo qualcosa di molto simile.

Solo voci di corridoio oppure c’è effettivamente qualcosa di vero?

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Guida al bash scripting di Linux

 

bash linux shellNixCraft ha pubblicato una interessante e completa guida allo scripting per il sistema operativo Linux.

Giunta alla versione 2.0 tale guida descrive in maniera completa le possibilità offerte dalla shell Bash per quello che riguarda l’automazione delle operazioni mediante script. Partendo da una rapida introduzione del sistema operativo Linux, la guida descrive tutte le funzionalità della potente Bash, come gli array, la possibilità di creare funzioni e librerie per finire poi fornendo alcuni utili esempi di automazione di operazione di amministrazione del sistema operativo del pinguino. Tale guida infine puo essere un’importante punto di riferimento anche per lo shell scripting su altri sistmi operativi unix-like che supportano Bash.

La guida è distribuita con licenza “Creative Commons Attribution Noncommercial Share Alike 3.0 Unported” ed è disponibile sul sito di NixCraft.

Via | NixCraft

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Disponibile GNOME 2.28.0, l ultima della specie

 

Tranquilli. Nulla di catastrofico. Il titolo di questo post indica però che qualcosa sta succedendo e questo qualcosa è sicuramente riferibile al passaggio generazionale cui assisteremo nei prossimi mesi.

Infatti, con il rilascio di ieri, il team di GNOME ha annunciato che questa versione 2.28.0 sarà l’ultima del ramo di sviluppo 2.x. A marzo 2010 dunque ci troveremo (finalmente) di fronte ad un progetto tutto nuovo il quale andrà ad inaugurare il branch 3.x.

Ora però dobbiamo analizzare il rilascio corrente che non sembra affatto povero di novità. Con GNOME 2.28 vede la luce GNOME Bluetooth, vengono introdotte alcune nuove applet di sistema e l’IM client Empathy entra a pieno titolo nel parco software del desktop environment. Il browser Epiphany è passato dal motore di rendering Gecko a WebKit e Totem, riproduttore multimediale predefinito, risulta oggi migliorato nella lettura dei DVD e nel plugin Youtube.

Se poi avete una webcam, da oggi potrete registrare video e scattare foto con Cheese mentre, se fate uso massiccio di file PDF, con Evince potrete ora modificare e salvare annotazioni.

Inoltre, direttamente dalle note di rilascio di GNOME 2.28.0, possiamo osservare altre piccoli cambiamenti:

  • I menù e i pulsanti sono stati standardizzati in tutte le applicazioni del desktop per non visualizzare più le icone. I menù con oggetti dinamici, come applicazioni, file o segnalibri e dispositivi sono le uniche eccezioni e possono visualizzare un’icona. Questa modifica rende l’interfaccia utente standard e più pulita.
  • La posizione di salvataggio delle note e dei file di configurazione di Tomboy è stata modificata in conformità con la specifica di Freedesktop.org.
  • Il Gestore alimentazione supporta i portatili dotati di più di una batteria ed è stato aggiunto il supporto al rallentamento dei dischi fissi grazie a DeviceKit.
  • I backend di stampa GTK+ e lpr supportano la stampa di pagine multiple per foglio.
  • Gedit è stato portato su piattaforma Mac OS X.
  • La resa video del testo è stata ulteriormente migliorata in Pango grazie all’utilizzo di un nuovo motore OpenType che fa uso di meno memoria e dispone di un supporto migliorato per i tipi di caratteri non funzionanti.
  • Grazie ai miglioramenti apportati in VTE, gli utenti del Terminale noteranno un minor utilizzo di memoria.
  • Brasero, l’applicazione per masterizzare CD/DVD, è in grado di masterizzare dati dividendoli su più dischi ed è stata aggiunta una rappresentazione visiva dello spazio usato sul disco prima della masterizzazione.

Insomma…niente male per essere l’ultima della specie!

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Canonical e Dell insieme per Ubuntu Moblin Remix

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Di Tag, copertine (cover art) e quant’altro

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Linux day 09, occasione da cogliere al volo

 

Post originale su Linux e dintorni

Libere considerazioni sull’evento annuale della comunità Lug italiana

Come ogni anno ci avviciniamo alla data del Linux day, un evento che quasi tutti i lug italiani portano avanti di anno in anno con dedizione e passione per permettere il contatto di tutti coloro che usano il pc, per professione o diletto, con l’importantissimo movimento open che lavora dietro al progetto GNU/Linux.

Una occasione per approfondire, conoscere e chiedere spiegazioni sul sistema operativo che fino a qualche tempo fa era ritenuto erroneamente per esperti ma che oggi, allo stato attuale delle cose, risulta di facilissima gestione anche per coloro che disiderano poter utilizzare le proprie macchine senza per questo essere dei provetti informatici.

A tal proposito colgo l’occasione per fare delle considerazioni sull’attuale stato dei Lug  italiani e sulla organizzazione degli stessi.

Che la comunità si prodighi in iniziative di questo genere è chiaramente un bene ma a mio avviso troppe volte si pecca di collaborazione e di apertura verso altri club.

Da vicepresidente uscente del mio Lug troppo ho spesso riscontrato reticenze e forme di campanilismo errate nell’affrontare l’organizzazione di seminari o eventi importanti di questo tipo.

Andando ad nalizzare nel dettaglio si scopre come moltissimi Lug, data la loro natura di organizzazione no profit, soffrano dal punto di vista della componente economica, il rovescio della medaglia è riscontrabile in quelle associazioni nate all’interno di atenei universitari che  diversamente dagli altri user group hanno una disponibilità di fondi maggiore i quali spesso vengono usati male o non usati affatto mancando il tempo e la voglia di organizzare eventi.

E’palese come questa non voglia essere una critica sterile e banale ma solo un constatazione di un comportamento ampio e diffuso su tutto il territorio nazionale tranne per alcuni sporadici casi.

Mio malgrado ho raramente riscontrato forme di collaborazione importanti con altri club, collaborazioni che avrebbero certamente portato alla creazione di progetti comuni di sicura importanza massimizzando così la resa di quei fondi disponibili in ambito accademico.

Questo atteggiamento cozza in modo evidente con la filosofia che ci sforziamo di portare avanti, la collaborazione e la condivisione delle risorse sia umane che economiche dovrebbe essere una delle colonne portanti delle nostre attività ed invece ci chiudiamo a riccio di fronte a proposte interessanti.

Capite bene come questi atteggiamenti fanno cadere inesorabilmente a terra la credibilità delle nostre azioni che, pur spinte da nobili intenti, ricevono critiche da ogni dove.

Rivolgendomi a coloro che invece dovrebbero essere gli attori principali dei nostri incontri posso solo rivolgere una accorato appello, partecipate a queste manifestazioni che, in modo del tutto gratuito e trasparente, mirano a rendere consapevoli ognuno di noi che oltre ai classici Windows e Mac esistono alternative libere, gratuite ed altrettanto competitive per il vostro lavoro.

Capisco bene la frustrazione di chi, come me, ha visto moltissime volte il proprio impegno gettato alle ortiche per la poca partecipazione ai vari convegni ed instal fest organizzati; mi sento di dire che non state sprecando il vostro tempo ma piuttosto che vi trovate in una situazione nella quale siete consapevoli di svolgere una attività di “volontariato informatico” che reputo utile e di grande importanza.

Non raffreddate i vostri animi anzi siate più motivati dopo avere letto queste righe e magari reagite in modo corretto cercando di unire le forze del vostro Lug di appartenenza con quelle del Lug della porta accanto, solo in questo modo sarà possibile ottenere grandi benefici in termini di visibilità.

Ciao a tutti.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Sintetizzatore umano con Arduino

 

Post originale su Linux e dintorni

Arduino ed una buona dose di fantasia e delle belle ragazze, il risultato….giudicate voi (video)

Arduino è il primo progetto hardware completamente open orgoglio di un ingegno tutto italico che da sempre a distinto, nel bene o nel male, il nostro paese.

Calvin Harris è un musicista emergente che sta avendo un grande successo in questo periodo con il suo brano Ready for the weekend.

Le ragazze in bichini sono…..delle “ottime ragazze in bichini” che hanno sulle loro estremità, mani e piedi, una speciale vernice conduttiva in grado di veicolare segnale elettrico.

Altro hardware vario, una buona idea ed una palestra, o almeno sembra, gentilmente offerta dal Royal College of Art.

Unite questi ottimi ingredienti e mischiateli ben bene fino ad ottenere questo tipo di arte che a me personalmente fa morire d’indivia:

Clicca qui per vedere il video incorporato.

Tutta questa idea è stata ideata e realizzata per la promozione del singolo del musicista da quella che è da sempre una delle aziende più chiuse in assoluto ovvero Sony…..ovviamente nel comparto intrattenimento.

La vernice utilizzata, o forse è meglio parlare di inchiostro, è la celebre Bare Ink ovvero un miscela di componenti liquidi ,liberamente utilizzabili sulla pelle, in grado di creare dei circuiti in grado di veicolare segnali elettrici; attualmente non in commercio ma disponibile per installazioni artistiche o progetti orientati all’arte.

Il ruolo di Arduino è centrale come si può ben vedere dal secondo video che mostra l’hardware open per eccellenza al lavoro:

Clicca qui per vedere il video incorporato.

Anche questo è un modo per sponsorizzare il movimento open sia esso hardware o software.

Link

Ciao a tutti.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
25

Installare Picasa 3.5 su Linux

 

317px-Picasa.svg

Salve a tutti oggi vediamo come installare Picasa 3.5 su linux. Picasa (per chi non lo conosce) è un software per l’organizzazione e la modifica delle foto digitali, originariamente creato da Idealab e di proprietà di Google dal 2004. “Picasa” è una miscela del nome del pittore spagnolo Pablo Picasso, la frase “mi casa” per la “casa mia” e “pic “per le immagini (personalizzate arte).

Le caratteristiche più importanti della versione 3.5 di picasa sono:

  • Facial recognition ( Riconoscimento Facciale)
  • Geo-tagging
  • Better text tool (Miglioramento degli strumenti testo)
  • Awesome Tagging tools (Miglioramento strumenti di tagging)
  • Photo importing improvements (Miglioramento delle impostazioni di importazione)

La prima cosa da verificare prima di installare Picasa 3.5 su Ubuntu (o altra distro Linux) è avere installato sulla propria macchina la versione 3.0 di Picasa e Wine.

Se non avete installato picasa 3.0 potete velocemente farlo scaricando il pacchetto beta 3.0 (per linux) dal seguente indirizzo:  here

e poi procedere all’installazione da terminale con il semplice comando:

sudo dpkg -i picasa_3.0-current_i386.deb

o cliccando sul pacchetto appena scaricato ed eseguire l’operazione con il gestore dei pacchetti. La procedura appena descritta a mio avviso è la più veloce anche se si può cmq installare picasa 3.0 anche dai repository testing di google aggiungendo al vostro  /etc/apt/sources.list il repository.

editiamo il file con i repos

sudo gedit /etc/apt/sources.list

ed aggiungiamo la seguente riga in fondo alla pagina

deb http://dl.google.com/linux/deb/ testing non-free

ora salviamo ed usciamo. Al termine lanciamo il comando update per aggionare i pacchetti e poi procediamo sempre con apt ad installare il pacchetto desiderato.

sudo apt-get update
sudo apt-get install picasa

Se non avete nemmeno wine possiamo installarlo direttamente dai repos già attivi su Ubuntu:

sudo apt-get install wine

Dopo aver preparato il campo procediamo al download della versione 3.5 di picasa (per Windows) da questo indirizzo : here

Dopo aver effettuato il download del file ci clicchiamo sopra e tramite wine eseguiamo l’installazione del file .exe.  La prossima procedura da compiere è copiare i file di installazione di picasa 3.5 da :

/home/YOUR_USER_NAME/.wine/drive_c/Program Files/Google/Picasa3

a

/opt/google/picasa/3.0/wine/drive_c/Program Files/Google/Picasa3

la procedura può essere fatta via shell o a mano con il gestore del filesystem nautilus. Per la procedura a riga di comando si può usare il seguente comando:

su cp -r /home/YOUR_USER_NAME/.wine/drive_c/Program Files/Google/Picasa3
 /opt/google/picasa/3.0/wine/drive_c/Program Files/Google/Picasa3

Fatto questo possiamo eseguire picasa 3.5 dal menu:  Applicazioni > Grafica > Picasa

Via | Dood

Installare Picasa 3.5 su Linux is a post from: Rafanto.net Blog

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
24

Appunti su firefox

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
24

Nuovo sistema operativo Mac

 

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
24

Installare VLC 1.0.2 Goldeneye su Ubuntu 9.04

 
Vlc 1.0.2 per Ubuntu 9.04

Vlc 1.0.2 per Ubuntu 9.04

Il famoso player vlc è arrivato alla versione 1.0.2 (Goldeneye) e per installarlo su ubuntu come sempre basterà seguire piccoli e veloci passi :)

Attenzione!! A differenza della versione 1.0.1 disponibile per varie versioni di Ubuntu e dove scrissi anche questa guida, la seguente guida è solo per Ubuntu 9.04.

Aprite il terminale e digitate:

sudo gedit /etc/apt/sources.list

e aggiungete a fine pagina il seguente repository:

#Vlc
deb http://ppa.launchpad.net/c-korn/vlc/ubuntu jaunty main

importiamo la chiave GPG col comando

sudo apt-key adv --recv-keys --keyserver keyserver.ubuntu.com 0x15346b12eaff594dace39b55d739676f7613768d

ed aggiornate il tutto con un bel

sudo apt-get update

ed

sudo apt-get dist-upgrade

Adesso se avete già installato una precedente versione di VLC vi basterà aggiornare il sistema e vi comparirà la notifica di un nuovo aggiornamento altrimenti potete installarlo comodamente con il seguente comando:

sudo apt-get install vlc vlc-plugin-esd mozilla-plugin-vlc

E’ tutto, alla prossima ;)

[fonte |linuxfreedomforlive]

Vuoi caricare il tuo cellulare in modo gratuito veloce e legale?
Vinciricarica e Vinciricariche possono aiutarti!

Vuoi aumentare la velocità dei tuoi download,dello streaming e migliorare la qualità del video?? Scarica Speed Downloading, un programma gratuito di cui non ti pentirai.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
24

Rilasciato Notepad++ 5.5.0

 

Disponibile sotto licenza GPL, Notepad++ è un editor testuale che, per la sua versatilità, possiamo considerare quasi universale.

E’ scritto in C++, è rilasciato esclusivamente per sistemi Windows e supporta l’editing di file di vario tipo: oltre ai normali file di testo troviamo infatti la possibilità di lavorare con progetti C, C++, C #, Visual Basic, Java, Python, SQL, HTML, XML e CSS. Supporta inoltre i set di caratteri ANSI/Unicode, le macro e, non ultimo, si possono installare vari plug-in per ampliarne ulteriormente le potenzialità.

La versione 5.5.0 che oggi vi annunciamo va a correggere piccoli bug che affliggevano le release precedenti; maggiori informazioni su Notepad++ sono comunque disponibili sul sito ufficiale del progetto. Dateci un’occhiata; il software è veramente molto interessante.

Via | H-online

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

set
24

Gnome 3: piccola panoramica degli aspetti principali

 
Gnome 3

Gnome 3

Gnome 3, che come molti sapranno sarà disponibile per l’installazione in Ubuntu 10.04, segnerà un enorme cambiamento per il desktop Gnome grazie alla sua nuova interfaccia “Gnome-Shell“.

A prima vista, Gnome 3 ed il suo desktop non sembra molto diverso da quello predefinito delle versioni che già conosciamo:

screenshot_027

Come potete notare dall’immagine, il pannello inferiore non è presente ed il pannallo superiore è stato leggermente modificato ed in sostituzione del menu di Ubuntu che conosciamo vi è un pulsante “Attività“.

Pulsante Attività: gestire in modo semplice le nostre attività

Premendo il pulsante Attività vi si aprirà una nuova panoramica dove è possibile aprire nuove applicazioni, scegliere aggiungere o rimuovere aree di lavoro, consultare i file recenti.

screenshot_014

E’ possibile cercare facilmente un applicazione digitando il suo nome nella casella di ricerca ed il risultato sarà immediatamente visibile nell’elenco.

screenshot_028

Facendo click invece su “Sfoglia” si aprirà un menù simile a quello che già conosciamo con le varie applicazioni installate divise in categorie.

screenshot_017

Spostare o rimuovere aree di lavoro è molto semplice granzie al pulsante circolare che potete notare nell’immagine così come per spostare qualche applicazione lanciata da un’area all’altra è sufficiente trascinarla.

screenshot_024

Ecco gli aspetti principali di Gnome 3. Vi lascio con un video-demo di 45 secondi. Alla prossima!!

Vuoi caricare il tuo cellulare in modo gratuito veloce e legale?
Vinciricarica e Vinciricariche possono aiutarti!

Vuoi aumentare la velocità dei tuoi download,dello streaming e migliorare la qualità del video?? Scarica Speed Downloading, un programma gratuito di cui non ti pentirai.

Popularity: 1% [?]



Puoi visualizzare il post originale qui.

top